A differenza di quanto avviene in Italia, dove regna una spaventosa incertezza sul futuro dei giovani, proliferano all'estero le opportunità di lavoro e si manifestano in varie forme. A dare conferma di ciò sono i recenti dati apparsi sulla fuga dei giovani all'estero, dati che assumono un peso rilevante soprattutto al Sud. Ad offrire ai giovani italiani l'opportunità di costruirsi un futuro lontano dall'Italia, un futuro che si possa delineare quantomeno caratterizzato da minori incertezze, sono le Istituzioni europee le quali offrono con una frequenza annuale o semestrale la possibilità di svolgere dei tirocini all'interno delle loro strutture.

Pubblicità
Pubblicità

I tirocini svolti presso una istituzione europea, spesso, sono finalizzati all'assunzione e comunque, qualora così non fosse, di certo fungono da trampolino per poter iniziare una nuova vita all'estero.

Tra le tante opportunità offerte in Europa, quindi, vi è quella contenuta nel bando indetto dal Comitato delle Regioni con sede a Bruxelles. Vediamo dunque quali sono le caratteristiche del bando e come presentare domanda.

Pubblicità

Il bando

Innanzitutto, il bando individua due periodi entro i quali poter svolgere il tirocinio: 

  • La Sessione primaverile: 16 febbraio - 15 luglio
  • La Sessione autunnale: 16 settembre - 15 febbraio

Come si può notare, la durata del tirocinio è di 5 mesi. L'offerta del CoR (acronimo di Comitato delle Regioni) viene presentata annualmente ed è rivolta ai laureati triennali ed agli studenti magistrali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Nel bando non sono presenti vincoli relativi al corso di laurea, poiché i requisiti richiesti per poter presentare domanda sono, per così dire, generici:

  • È necessario avere la cittadinanza di uno degli Stati membri dell'UE o di uno Stato candidato all'adesione;
  • È indispensabile aver portato a termine il primo ciclo di studi universitario ed aver conseguito il diploma di laurea prima della scadenza prevista per presentare domanda;
  • Bisogna avere una conoscenza approfondita di una lingua dell'UE ed una conoscenza soddisfacente di un altra lingua di lavoro nell'Unione Europea come il francese o l'inglese;
  • Non bisogna aver già prestato lavoro presso un organo o una istituzione europea, né aver partecipato ad una pregressa formazione lavorativa di durata superiore alle 8 settimane all'interno di una istituzione o di un organismo europeo.

La scadenza, la retribuzione e le modalità di presentazione della domanda

La scadenza per presentare domanda alla Sessione autunnale è prossima, ed infatti è fissata per il 31 marzo 2016; mentre è prevista per il 30 settembre 2016 la scadenza per presentare domanda per la Sessione primaverile. Riguardo alla retribuzione prevista, il Comitato delle Regioni garantisce ai candidati selezionati un contributo mensile pari al 25 per cento dello stipendio di un impiegato amministrativo di quinto livello, la cui retribuzione è pari all'incirca 1.000 euro al mese.

Ulteriori misure sono previste a favore dei candidati selezionati sposati con coniuge senza lavoro ed ai partecipanti con figli. Per costoro la retribuzione è incrementata di 100 euro mensili. 

Per presentare domanda è necessario collegarsi al sito del Comitato delle Regioni (cor.europa.eu), cliccare su "A proposito del CoR" e selezionare la voce "Tirocini" dal menu "Organizzazione". Da lì è agevole seguire le istruzioni presenti sul sito per poter presentare domanda. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto