La Federazione Gilda Unams, con il sostegno di altre associazioni sindacali, ha chiesto alla Corte dei Diritti dell'Uomo che venga garantita un'adeguata difesa a quei docenti che da anni non si vedono protagonisti diun corretto rinnovo contrattuale. Infatti, da ben sei anni centinaia di docenti, lavorano senza ricevere tutela poiché i loro contratti non vengono opportunamente confermati. Viene quindi chiesto un risarcimento atto a giustificare tale penuria regolamentare.

Per potere ottenere la corretta adesione alla Corte dei Diritti dell'Uomo è stato istituita una piattaforma online che permette ai docenti di registrarsi fornendo leproprie generalità complete.Gli iscritti alla Federazione Gilda Unams per potersi registrare devono versare una quota di partecipazione pari a 15 euro, mentre per chi si iscrive senza essere già nella lista FGU tale quota ammonta a 20 euro, ma per chi vuole fare ricorso senza appoggiarsi al sindacato è necessario pagare una quota pari a 150 euro.

Come registrarsi alla piattaforma

Per potersi registrare sulla piattaforma è necessariocollegarsi al portale www.ricorsocgs.it, si dovrà cliccare prima sulla voce interattiva “accedi al servizio” e successivamente sulla voce “registrati”. Una volta cliccato su quest'ultima, si dovràdigitare la propria mail e scegliere una password. Dopo pochi minuti i docenti che stanno procedendo alla registrazione, riceveranno una mail contenente un link che permetterà di proseguire con laprocedura cliccando sul link contenuto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Essi verranno infatti re-indirizzati alla pagina che permetterà di proseguire con l'inserimento dei propri dati personali. Al termine del processo i docenti riceveranno una mail con le indicazioni per effettuare ricorso. Dopo avere spedito, tramite una raccomandata con ricevuta di ritornoi documenti firmati e la copia del versamento effettuato in base alle indicazioni date nel primo paragrafo, si riceverà tramite mail la conferma, da parte del centro gestionale del ricorso, della presa in carico della pratica.

Per ogni lavoratore che aderisce verranno richiesti 4 mila euro di danni (come risarcimento minimo). Se il ricorso verrà accettato, il risarcimento verrà garantito solo a chi ha aderito allo stesso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto