A seguito della presa di posizione del Presidente Inps Tito Boeri sulla necessità di aprire alla flessibilità previdenziale, anche i sindacati hanno avviato un'azione di pressing perchiedere un nuovo interventoall'esecutivo. Cgil, Cisl e Uil sono tornati a confrontarsi sulla base della piattaforma unitaria avviata lo scorso dicembre 2015, al fine di preparare una mobilitazione e far sentire la propria voce in merito alla necessitàdi avviare una revisione della legge Fornero. "Ci siamo visti con Camusso e Furlan" ha spiegato Carmelo Barbagallo, dicendosi "d'accordo con Boeri" sulla necessità di avviare subito delle misure di flessibilizzazionedei criteri di accesso all'Inps.

Anche perché le situazioni di disagio continuano a perpetrarsi, quindi "non possiamo aspettare una vita" per vedere finalmente arrivare degli interventi correttivi su questo nodo ancora irrisolto.

Riforma pensioni, per Camusso la mobilitazione è vicina

Stante la situazione, i sindacati si dicono pronti a scendere in piazza qualora il Governo non agisca nel breve termine avviando la flessibilità previdenziale. "Faremo presto una mobilitazione" ha confermatola leader della Cgil Susanna Camusso all'agenzia di informazione Ansa.

Sulla stessa linea anche la Cisl, per la quale a parlare è il Segretario Confederale Maurizio Petriccioli: "sulla previdenza c'è l'esigenza di passare dalle parole ai fatti", indicando che "il sindacato continua la sua mobilitazione per far conoscere all'insieme dei lavoratori , dei pensionati e dei cittadini, le proprie proposte, al fine diottenere obiettivi di miglioramento di norme che condannano le attuali generazioni ad andare in pensione sempre di più verso i 70 anni".

Una situazione che genera problemi sia ai lavoratori in età avanzata (si pensi al caso di chi ha impieghi fisicamente pesanti o inadeguati per l'età), sia ai giovani che devono accedere al mercato del lavoro. "Per questi motivi, riteniamo necessario il proseguimento della vertenza previdenziale" ha concluso Petriccioli, avvisandoche la protesta prenderà forma "con una mobilitazione che sarà decisa a breve".

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime dichiarazioni che vi abbiamo riportato. Se invece preferite ricevere tutte le prossime notizie di aggiornamento sul lavoro e Pensioni potete utilizzare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!