Sembra strano sentire il ministro Giannini parlare di scuole aperte tutto l'anno. Soprattutto  se si pensa che per sovvenzionata questo nuovo progetto della Buona Scuola il governo ha stanziato un fondo di ben 10 milioni di euro. Questa notizia si scontra letteralmente con la realtà  dei fatti. In particolare modo se si pensa che molte scuole italiane sono quasi fatiscenti e necessitano di una sostanziale opera di recupero strutturale (molte quelle crollate causando al morte di giovani alunni).

Scuole aperte tutto l'anno: paradosso?

Il ministro Giannini ha parlato a lungo dell'ultimo progetto della Buona Scuola. L'obiettivo è quello di riuscire a strappare quanti più giovani possibili alla criminalità organizzata. Per consentire loro di avere un futuro è necessario allontanarli dalla strada. È necessario quindi garantire loro un luogo dove stare. Secondo il ministro Giannini il luogo ideale è la scuola.

Per mettere in atto questo piano il governo ha stanziato 10 milioni di euro. Questi fondi servono anche per retribuite le figure che si avvicenderebbero nella cura dei ragazzi. Essi infatti passerebbero il loro tempo con allenatori che li affiancherebbero nello svolgere discipline ginniche o con educatori che li assisterebbero in lezioni tenute all'interno di laboratori formativi (musica/informatica).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

I fondi sono appunto equivalenti a 10 milioni di euro, una cifra considerevole. Un fondo offerto  dal governo per mettere in atto un progetto  lodevole.

Un fondo così cospicuo stride, però, con la situazione nella quale versano molti edifici scolastici italiani. Numerose scuole sono aperte regolarmente tutti i giorni e al loro interno si svolgono quotidianamente lezioni. Una buona percentuale di esse versano in situazioni di pericolo.

Solo l'anno scorso un ragazzo è morto per il crollo di un soffitto. L'ultimo caso, il più recente, è accaduto nelle ultime ore. Il soffitto di una scuola media, appena ristrutturata, sita a Ficarolo (Rovigo) è caduto. Fortuna vuole che gli alunni non erano seduti ai loro banchi, nessuno di essi si è ferito e la cosa si è risolta rapidamente. In molti si domandano se i soldi stanziati dal governo per tenere le scuole aperte tutto l'anno non sarebbero meglio utilizzati per mettere le stesse in sicurezza.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto