Con la legge 107/2015 è stato istituito il bonus al merito per i docenti della Scuola: si tratta di un premio in denaro destinato ai migliori docenti della scuola proveniente da un apposito fondo che viene ripartito fra i vari istituti italiani. La legge prevede che sia il Comitato di Valutazione (con a capo il dirigente scolastico) a individuare i criteri per l'assegnazione del premio, questione ampiamente discussa e criticata a motivo del fatto che potrebbe comportare disparità fra scuola e scuola. Nella data di ieri, 19 aprile 2016, il Miur ha emesso una nuova nota per rispondere ai quesiti sulla composizione e sul funzionamento del Comitato e su come assegnare il bonus.

Nota Miur sul bonus al merito dei docenti della scuola

La nota Miur del 19 aprile sul bonus al merito dei docenti della scuola definisce la composizione e il funzionamento del Comitato di valutazione e le modalità di assegnazione del premio.

Comitato di valutazione, funzionamento e composizione: per la validità della seduta è sufficiente che sia presente la maggioranza dei suoi componenti nominati (quorum strutturale). In quanto alla delibera, vale la normativa prevista per gli altri organi Collegiali, ovvero verrà adottata a maggioranza assoluta dei voti espressi, salvo casi speciali.

Bonus, l'assegnazione: i criteri per l'assegnazione del bonus e la valorizzazione del docente sono stabiliti dal comitato di Valutazione, mentre a individuare i meritevoli del premio sulla base di tali criteri è il dirigente scolastico.

La sua sarà una "motivata valutazione".

La nota aggiunge che sarebbe bene coinvolgere la comunità scolastica nel suo insieme e ricorda che il denaro non deve essere distribuito a tutti e nemmeno a pochi. Viene assicurato un monitoraggio costante da parte del Miur.

Sono informazioni che nel loro complesso già si conoscevano.

Che il collegio non dovesse essere necessariamente perfetto il Miur lo aveva già detto, e adesso lo conferma. Anche che la scelta finale spettasse al dirigente scolastico era risaputo, come il fatto che non esistono criteri univoci per tutte le scuole. Resta aggiornato sugli argomenti della scuola cliccando il tasto Segui.