Sono stati resi noti i criteri del concorso per dirigenti scolastici 2016 che dovrebbe tenersi in autunno.  Atteso da tempo, il bando è stato ulteriormente rinviato, ma il Miur ha reso noto, trasmettendoli al CSPI (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione), quali saranno i criteri di ammissione al concorso per dirigenti scolastici, dai requisiti di accesso alle prove di selezione.

Requisiti di accesso al concorso per dirigenti scolastici 2016

Seconda la bozza del bando che dovrà essere approvata dal CSPI prima della pubblicazione, potranno accedere al concorso gli insegnanti titolari di un contratto a tempo indeterminato con almeno 5 anni di esperienza presso istituti pubblici o scuole paritarie.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà inoltre richiesto il possesso di una laurea (magistrale, specialistica o conseguita con il vecchio ordinamento),o di un diploma accademico di II livello o conseguito con il vecchio ordinamento.

Domanda, preselezione e prove

La domanda di partecipazione al concorso per dirigenti potrà essere presentata dopo la pubblicazione del bando attraverso la procedura on line che sarà predisposta sul sito del Miur.

Le prove del concorso saranno, per la prima volta, uguali su tutto il territorio nazionale e saranno precedute da una preselezione che consentirà l’accesso alle prove di selezione ad un numero di candidati pari a tre volte il numero di posti disponibili: la prova scritta consisterà in 5 domande a risposta aperta, di cui una nella lingua straniera indicata in fase di domanda di partecipazione al concorso; la prova orale sarà basata sulle stesse materie della prova scritta, che saranno definite nel bando di concorso, oltre che sulla conoscenza dell’informatica e della lingua straniera.

Non perdere le ultime notizie!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa di più oppure scopri qui tutti i Canali. Ti terremo aggiornato sulle novità che non puoi perderti!
Scuola

Dopo le prove di selezione, i candidati dovranno frequentare un corso di formazione, presso la sede regionale di preferenza indicata nella domanda, della durata di 4 mesi. Seguirà una fase di tirocinio, anch’essa di 4 mesi e con l’affiancamento di un tutor, ed un nuovo esame orale finale propedeutico all’ingresso in graduatoria.

La graduatoria finale sarà formata dalla somme degli esiti di tutte le prove, esclusa quella di preselezione, e dei punteggi ottenuti con ili corso di formazione ed il tirocinio.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto