Dopodomani, lunedì 11 luglio, lo sciopero Atac a Roma. A rischio il regolare servizio dei trasporti pubblici nella capitale. Di seguito le fasce orarie di garanzia, vale a dire quando saranno garantiti i mezzi pubblici in quello che sarà uno sciopero di 24 ore. Confermata l'agitazione del personale dell'azienda di trasporto capitolina, come già preventivato nel calendario dello sciopero dei trasporti di luglio. Tra le altre cose, la data di lunedì non sarà l'unica che vedrà protagonista l'azienda, come avremo modo di vedere nei prossimi paragrafi.

Il programma

Le fasce orarie di garanzia dello sciopero Atac dell'11 luglio a Roma sono le seguenti: servizio regolare fino alle 8.30 del mattino, nel pomeriggio ritorna la normalità dalle 17 alle ore 20. Sarà una giornata campale per i cittadini romani e i turisti che intendono visitare la città eterna. Oltre allo stop dei mezzi pubblici quali bus, metropolitane, tram e ferrovieTermini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido, si aggiungerà anche la protesta di Roma Tpl, che andrà a colpire i bus periferici.

È il primo sciopero dell'era Raggi, da quando cioè il neo sindaco di Roma si è insidiato con la sua giunta al Campidoglio, dopo il successo al ballottaggio contro Roberto Giachetti del Partito democratico. Per Virginia Raggi un battesimo di fuoco. Anche perché prima di essere eletta era stata al centro delle polemiche per alcune dichiarazioni sul precedente sciopero dell'Atac di giugno, in occasione della partita tra Belgio e Italia, quando aveva definito soltanto una coincidenza quello che invece, dal suo avversario politico Giachetti, era stato definito una strana coincidenza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Si preannuncia un'adesione massiccia alla protesta indetta da Ugl (Atac), Cgil, Cisl e Uil (Tpl). I dipendenti incrociano le braccia per via di stipendi di lavoro irregolari e condizioni di lavoro inadeguate, le stesse che aveva messo nel mirino la Raggi a giugno. I lavoratori avrebbero inoltre annunciato che non rinunceranno a bloccare la città anche qualora lo sciopero fosse precettato.

Sarà, inevitabilmente, un lunedì da incubo per tutti coloro che dovranno andare a lavoro servendosi dei mezzi pubblici o dei turisti che avranno per forza di cose bisogno dei trasporti come metro e bus per spostarsi liberamente in città.

Al momento non vi sono notizie circa un possibile differimento dello sciopero. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di continuare a rimanere aggiornati attraverso le pagine ufficiali dell'Atac e Roma Tpl, in modo da ottenere le ultime notizie sulla giornata campale di lunedì.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto