Sono stati revocati o posticipati alcuni scioperi nazionali di Trenitalia indetti nei giorni scorsi. Le agitazioni di categoria sono comunque molto attive e hanno deciso di bloccare il traffico per 24 ore in tutta Italiaper le maggiori società di trasporti ferroviari. Il sindacato CUB ha proclamato uno sciopero dalle 21:00 del 29 settembre alle 21:00 del 30 settembre 2016 da parte del personale addetto alle merci e ai passeggeri delle società NTV, Trenord, FSI, Serfer, DB e SBB Cargo Italia. Si fermeranno anche le imprese di trasporto merci e il personale della direzione regionale dell'Emilia-Romagna.

Le associazioni di categoria ORS, SGB e CAT hanno indetto uno sciopero nazionale di tutto il trasporto ferroviario.

Scioperi in tutti i settori dei trasporti anche a ottobre

Settembre sarà un mese caldissimo per quel che riguarda gli scioperi dei trasporti, sia su strada che su rotaia che via aria. Nei giorni del 22 e 23 settembre si fermerà il trasporto aereo di alcune società, tra cui Alitalia e Meridiana. Per quel che riguarda gli scioperi del trasporto ferroviario, a parte quello di ventiquattr'ore nazionale del 29 e 30 settembre, ve ne saranno altri a livello locale il 7 e il 10 ottobre.

Il 7 ottobre la divisione Trenitalia Cargo della regione Veneto incrocerà le braccia dalle 9:00 alle 16:59 e il 10 ottobre sarà la regione Piemonte ad essere interessata da 24 ore di sciopero da parte della società Trenitalia: dalle 21:00 del 10 ottobre alle 21:00 dell'11 ottobre 2016. Trenitalia mette a disposizione dei passeggeri alcuni treni che viaggeranno comunque in caso di sciopero e per consultare l'elenco completo basta recarsi nel sito ufficiale della società di trasporti alla sezione che cosa fare in caso di sciopero.

Per essere sicuri che gli scioperi non siano stati revocati o posticipati bisogna consultare il sito del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, perché le agitazioni sindacali vengono indette, revocate, o spostate tutti giorni; in alternativa è possibile informarsi direttamente presso le società dei trasporti o sui siti Internet ufficiali.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!