Nei giorni scorsi, vi abbiamo dato la notizia riguardante la prima ordinanza emessa a favore di un'insegnante, costretta dall'algoritmo Miur a 'migrare' dalla Puglia al Friuli Venezia Giulia. Lo studio legale dell'Avvocato Gianluigi Giannuzzi Cardone, in collaborazione con l'Avvocato Graziangela Berloco, ci ha informato proprio questa mattina riguardo ad un nuovo importante successo ottenuto al Tribunale di Taranto: un'altra docente, infatti, ha visto l'accoglimento del proprio ricorso contro i trasferimenti imposti dal piano straordinario di mobilità.

Ultime news scuola, mercoledì 21 settembre 2016: mobilità docenti, Miur ancora sconfitto

L'ordinanza N. 8749/2016 del 20 settembre 2016 ha sciolto la riserva formulata nell'udienza tenutasi lo scorso 13 settembre in ordine al ricorso presentato contro il Ministero dell'Istruzione da una docente di Scuola primaria, già iscritta nelle Graduatorie ad Esaurimento e neoassunta durante la fase C del piano straordinario di assunzione e assegnata su sede provvisoria (per l'anno scolastico 2015/2016) presso l'IC San Giovanni Bosco di Massafra (Taranto).

La docente, in seguito alla presentazione della domanda di mobilità, è stata trasferita ad una sede della provincia di Piacenza, compresa nell'ambito territoriale Emilia Romagna 0014, ambito territoriale che la docente ha indicato come 29esimo nell'ordine di preferenze. Il ricorso è stato motivato dal fatto che la docente, avente punteggio pari a 31, ritiene di aver diritto al trasferimento in uno degli ambiti territoriali in testa alle proprie preferenze, ambiti territoriali sui quali, invece, sono finiti colleghi con punteggi inferiori.

Tribunale Taranto, ordinanza a favore docente scuola primaria: tornerà dall'Emilia Romagna in Puglia

A questo proposito, il Tribunale di Taranto, attraverso l'ordinanza del Giudice del Lavoro, dott. Lorenzo De Napoli, ha riconosciuto alla docente il diritto di essere trasferita presso l'ambito territoriale Puglia 0023 (indicato dall'insegnante come seconda preferenza) e per tale motivo si ordina al Miur di assegnare la docente, in via provvisoria e urgente, ad una delle sedi comprese nel suddetto ambito territoriale.

L'avvocato Gianluigi Giannuzzi Cardone, che ringraziamo per la cortese disponibilità, ha dichiarato a Blasting News tutta la propria soddisfazione per il successo ottenuto, anticipandoci che, nelle prossime ore, potrebbero arrivare importanti novità anche dai Tribunali di Foggia e di Brindisi.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!