Arrivano nuove importanti dichiarazioni dalla Camera sul tema dell'opzione donna ed in particolare sul rapporto che la Commissione lavoro attende dal Governo sin dal mese di settembre. Il Presidente Cesare Damiano chiede infatti di sapere quale fine ha fatto il report, visto che i dati contenuti all'interno appaiono determinanti per verificare il numero di persone aderenti. "Risulterebbe che i risparmi sarebbero consistenti" ribadisce il Parlamentare, spiegando che la constatazione emerge soprattutto se si effettuano delle stime effettive "rispetto ai 2,5 miliardi di euro stanziati per coprire altre 36mila domande".

L'esponente democratico sottolinea anche che "i calcoli dell'Inps" sarebbero "un po' abbondanti", pertanto appare quanto mai necessario poter avere un riscontro sulla vicenda, stante anche i tempi stringenti per l'iter di discussione della nuova Manovra.

Pensioni opzione donna: grave se i risparmi non fossero utilizzati

Il Parlamentare richiama anche il Governo verso l'impegno preso nei confronti delle lavoratrici, molte delle quali sono infatti ancora in attesa di un riscontro sull'effettiva possibilità di ottenere il pensionamento anticipato tramite opzione donna.

"Sarebbe grave se il ritardo derivasse da un'interpretazione restrittiva della legge" ribadisce l'On. Damiano, avanzando una possibile ipotesi sul mancato arrivo del report. In tal caso, "il contatore" rischierebbe di apparire "come una pura invenzione", visto che una diversa interpretazione di fatto vanificherebbe il riutilizzo degli eventualirisparmi verificati attraverso il monitoraggio. D'altra parte, la norma è stata redatta al termine di un confronto impegnativo con i tecnici dell'esecutivo e della Ragioneria dello Stato, pertanto la soluzione trovata era stata condivisa.

L'obiettivo era di "prolungare con i risparmi la sperimentazione di Opzione Donna". Resta chiaro che qualora tale posizione risultasse disattesa, "ci troveremmo di fronte ad un vero e proprio inganno".

Riforma pensioni e legge di bilancio 2017: inserire provvedimento OD all'interno della Manovra

Fermo restando quanto appena riportato, il Presidente della Commissione lavoro chiede quindi di arrivare ad una pronta soluzione della vicenda, suggerendo al contempo quale strada percorrere per evitare nuovi fraintendimenti.

"Per evitare equivoci, pensiamo che opzione donna vada inserita nella legge di bilancio" ha concluso il Parlamentare, confermando così la propria posizione e dichiarando di attendere risposte sulla questione.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito, mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulla previdenza vi ricordiamo di usare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!