Twitter pronto a licenziamenti di massa? L'entità di un eventuale provvedimento da parte dell'azienda non è ancora chiara, ma pare comunque che una manovra di correzione sull'occupazione si riterrà necessaria nel programma di contenimento dei costi. La mancata acquisizione del gruppo ha costretto la società a mettere mano al bilancio per capire come muoversi per evitare il default, e tra le voci dei "costi", sembra che quello del personale sia decisamente oneroso. La notizia ancora da confermare arriva da Bloomberg, che sostiene comunque l'attendibilità della fonte, in quanto molto vicina agli ambienti operativi di Twitter.

Nel CDA che avverrà il 27 ottobre, e dove saranno discussi i risultati del terzo trimestre, potrebbe arrivare l'annuncio ufficiale da parte della società su un possibile ridimensionamento del personale.

Twitter taglia la forza lavoro?

Si parla di un'eventuale operazione che coinvolgerà circa l'8 percento dell'attuale gruppo di dipendenti della società, che in termini di unità significa 300 persone. Già l'anno scorso da quando al comando dell'azienda era tornato Jack Dorsey, era stata fatta una manovra di riduzione del personale, che più o meno è stata simile a quella che si presuppone oggi.

Non essendo una voce confermata, ma una notizia scappata dai corridoi della società che gestisce il social Twitter, i numeri potrebbero essere diversi. Solo nel caso che una delle varie ipotesi di acquisto paventate nei mesi precedenti andasse in porto, potrebbe cambiare la situazione.

Perdite sostanziose

Alla base di tale scelta vi sarebbe una situazione economica abbastanza difficoltosa, e la situazione sarebbe più seria di quanto si possa immaginare.

Infatti i dati economici attuali, che sono conseguenti alla mancata operazione di vendita dell'azienda, parlano di un calo del 40 percento della loro quota di mercato, tutto avvenuto negli ultimi dodici mesi di attività. Tale situazione non solo ha reso difficile attirare nuovi ingegneri per sviluppare sempre di più l'azienda, ma rende impossibile anche riuscire a mantenere quelli che ci sono e che hanno aiutato il marchio ad arrivare fino a dove è giunto oggi.

La situazione di crisi di Twitter è lo specchio di una situazione generale di crisi economica che sta mettendo in ginocchio il mondo intero.

Segui la nostra pagina Facebook!