Le ultime notizie Scuola ad oggi, lunedì 2 gennaio 2017, riguardano il nuovo contratto integrativo sulla mobilità docenti 2017/2018: quali saranno i vari step della procedura e cosa cambierà rispetto allo scorso anno?

Ultime news scuola, lunedì 2 gennaio 2017: nuovo CCNI mobilità docenti, come funzionerà?

Una prima importante differenza rispetto al 2016 riguarda proprio lo svolgimento delle operazioni, visto che la mobilità avverrà in un'unica fase, comunque, suddivisa in un primo step su base provinciale a cui farà seguito la mobilità interprovinciale.

Un'altra importante differenza sarà costituita dal numero dei posti, visto che lo scorso anno si svolse sul 100% dei posti a disposizione, mentre, in questo caso, la mobilità interprovinciale potrà contare solo sul 40% dei posti disponibili: il restante 60 per cento verrà riservato alle immissioni in ruolo.

Mobilità docenti 2017/2018 su unica fase, prima quella provinciale poi quella interprovinciale

Come in passato, la domanda di mobilità verrà presentata da ciascun docente attraverso l'apposita piattaforma 'Istanze On line': chi intenderà presentare sia la domanda di trasferimento che quella riguardante il passaggio di ruolo, lo potrà fare, presentando, però, 2 distinte domande.

Nel caso in cui entrambe le domande avranno esito positivo, quella di passaggio in ruolo avrà la precedenza rispetto a quella territoriale, con quest'ultima che sarà soggetta ad annullamento.

Stesso discorso per quanto riguarda la mobilità provinciale e interprovinciale: il docente potrà presentare contemporaneamente le due domande. In caso di esito positivo per entrambe, l'operazione di movimento interprovinciale (anche su più province) andrà ad annullare quella provinciale.

La mobilità interprovinciale, come abbiamo detto, sarà successiva a quella provinciale. Ciascun docente potrà indicare un massimo di quindici preferenze per tutti gli ordini di scuola, ma solo un massimo di cinque scuole: le altre dieci preferenze riguarderanno ambiti o province.

Con tutta probabilità, i sindacati verranno nuovamente convocati lunedì prossimo, 9 gennaio, per portare a termine la stesura del nuovo contratto integrativo mobilità docenti 2017/2018.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!