Come anticipato nelle precedenti news, per quest'anno scolastico 2017/2018 la mobilità dei docenti sarà unica sia per i trasferimenti all'interno della provincia sia per quelli fuori provincia, nella cui domanda è prevista la possibilità di esprimere 15 preferenze. Inoltre, il nuovo contratto prevede lo svincolo triennale dei docenti assegnati su ambito, ossia tutti i docenti potranno ottenere nella mobilità sia una titolarità di Scuola che di ambito. Nel dettaglio maggiori informazioni sulla prossima mobilità.

Pubblicità
Pubblicità

Dettagli mobilità 2017/2018

Il nuovo contratto si appresta ad essere esaminato dal Ministero delle Finanze e dalla Funzione Pubblica, oltre che dalla Corte dei Conti, pertanto si stima che le domande di mobilià non potranno essere presentate prima di fine aprile inizio maggio. È utile precisare fin da ora che potranno presentare domanda di mobilità tutti i docenti assunti a tempo indeterminato compresi i neoassunti dal 1 settembre 2016 e che le aliquote dei trasferimenti interprovinciali si effettuano nel limite del 30% dei posti disponibili (tali trasferimenti saranno effettuato dopo quelli provinciali).

Pubblicità

Il 10% spetterà ai passaggi di cattedra e di ruolo (per richiedere il passaggio di ruolo è necessario aver superato l'anno d prova, eccezion fatta per i docenti che chiedono passaggio verso i licei musicali. È utile precisare che il passaggio di cattedra consiste nel chiedere il movimento per una classe di concorso diversa da quella di titolarità, appartenente, però, allo stesso grado di titolarità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Il passaggio di ruolo consiste nel chiedere il movimento in altro ordine o grado di istruzione. Per poter partecipare a questi ultimi due passaggi occorre aver superato l'anno di prova ed essere in possesso del titolo e/o l’abilitazione per il passaggio richiesto.

Una delle domande molto richieste tra i docenti è chi parteciperà alla mobilità avrà titolarità su scuola o su ambito? La risposta è la seguente: il docente soddisfatto su scuola acquisirà la titolarità su scuola, il docente soddisfatto nella preferenza su ambito o di provincia acquisirà la titolarità su ambito.

Per restare aggiornati premete il tasto segui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto