Il via libera ricevuto dal Consiglio dei Ministri permetterà alla riforma Madia di attuare una svolta concreta nella Pubblica Amministrazione. Il tutto grazie all'iter che adesso si apre per i 5 decreti attuativi della legge 124/2016 che disciplinano appunto la riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche attraverso la stabilizzazione di tutti quei lavoratori che abbiano prestato almeno 3 anni di servizio, anche non continuati, nel settore pubblico. Guerra al precariato insomma grazie all'intervento di un piano straordinario di assunzioni ma anche la concreta possibilità di indire nuovi bandi.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblica amministrazione: il piano da 800 assunzioni

Il decreto, ad opera del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione nonché da quello dell'Economia, ha trovato pubblicazione in Gazzetta Ufficiale lo scorso gennaio. Lo stesso prevede 800 assunzioni nella Pubblica amministrazione con la previsione di posti a tempo indeterminato. Per procedere alla copertura dei posti si scaleranno le graduatorie di concorsi precedentemente svolti ma, ed è questa la principale novità della riforma Madia, non si esclude la possibilità di indire nuovi bandi e quindi far partire nuovi concorsi una volta che siano esaurite tutte le risorse presenti nelle suddette graduatorie.

Le figure richieste e in quali Istituti

Bisogna solo aspettare che partano le assunzioni, sui cui tempi resta ancora qualche incertezza, prima che le 800 figure trovino collocazione. Lo schema è però già definito e interessa principalmente il Consiglio di Stato, il Ministero dell'Interno, l'Agenzia delle Entrate e la Corte dei Conti. Nello specifico:

  • Agenzia delle Entrate: 738 posti disponibili di cui 244 tra funzionari ed assistenti con qualifiche varie, 29 dirigenti e 465 funzionari Area terza F1
  • Consiglio di Stato: 5 posti tra cui 3 per funzionari e 2 per assistenti
  • Corte dei Conti: 24 posti che verranno distribuiti tra 22 funzionari amministrativi e 2 dirigenti
  • Ministero dell'Interno: 32 posti nel ruolo di Prefetto aggiunto

Prossimi concorsi pubblici

A questo piano assunzioni bisogna aggiungere il prossimo bando che verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale per l'arruolamento di 1000 allievi agenti della Polizia di Stato.

Pubblicità

Il concorso, come è noto, sarà aperto anche ai civili.

Nel mese di marzo 2017 però sono diversi i concorsi pubblici in prossimità di scadenza.

Leggi tutto