Scontro sui vitalizi in Parlamento mentre di attende il confronto tra l'esecutivo e le parti sociali sulla riforma Pensioni, la questione previdenziale resta così al centro dell'agenda politica e non sono pochi i nodi ancora da sciogliere in particolare sull'Anticipo pensionistico - sia quello volontario sia quello sociale - e sulle misure in favore dei lavoratori precoci, nel frattempo tornano in piazza (domani 23 marzo a Roma davanti Montecitorio) le lavoratrici del comitato Opzione Donna Proroga 2018.

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni, Cgil: vedremo se governo ha partorito decreti Ape

"Non ho notizie, vedremo domani - ha dichiarato oggi il segretario generale della Cgil Susanna Camusso - che risposte ci danno e come - ha spiegato - organizzare il confronto anche sulla fase due". Il leader del sindacato rosso, rispondendo oggi alle domande dei giornalisti a margine di un incontro alla Luiss al quale ha partecipato anche il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, ha rinnovato l'auspicio che il Governo Gentiloni si dia una mossa sui decreti attuativi dell'Ape che dovrebbe partire dal primo maggio prossimo.

"Vediamo domani - ha detto la Camusso secondo quanto riporta l'Adnkronos - se i decreti attuativi li hanno finalmente partoriti". Intanto in Parlamento è scontro sui vitalizi dei parlamentari tra il Partito democratico e il Movimento 5 stelle.

Di Maio: sono incazzato, su vitalizi deputati supercazzola dal Pd

Tutti i deputati pentastellati oggi pomeriggio si sono radunati dinnanzi la presidenza della Camera dei Deputati dove si è svolta la riunione dell'ufficio di presidenza che dovrà assumere una decisione sui vitalizi dei parlamentari.

Pubblicità

La seduta del question time, poco prima, era stata sospesa dopo l'esposizione, da parte dei parlamentari del Movimento 5 stelle, di alcuni cartelli di protesta contro le pensioni d'oro di deputati e senatori. "Hanno fatto un blitz - ha spiegato il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio in un video registrato in tandem con un altro componente dell'ufficio di presidenza, il deputato segretario Riccardo Fraccaro - sotto la voce 'comunicazioni del presidente', non era nemmeno all'ordine del giorno".

Il blitz cui fa riferimento il parlamentare grillino è la proposta della vice presidente Marina Sereni (del Pd) che prevede un taglio triennale, sotto forma di contributo straordinario, sui vitalizi e le pensioni in essere e non, come proposto dal Movimento 5 stelle, su quelle del futuro.

Leggi tutto