In data 30 gennaio 2017, il Ministero dell'Istruzione ha reso note le date delle tre prove scritte per i tanto attesi Esami di Stato, che saranno le stesse per tutte le scuole, mentre la data del colloquio orale verrà stabilita da ogni singolo Istituto. Le materie su cui verteranno le prove sono già state pubblicate lo scorso 30 gennaio, ma si dovrà attendere ancora un po’ per la nomina dei commissari esterni; infatti, nel 2016 sono stati nominati il 7 giugno, pertanto si suppone che anche quest’anno i nomi saranno resi pubblici intorno a questa data. Intanto, vediamo tutto ciò che occorre sapere sulle date ufficiali e sulle prove che costituiranno i prossimi Esami di Stato.

Date, prove e durata degli esami

Come già menzionato precedentemente, il MIUR ha indicato le date di inizo dei prossimi esami di maturità, o meglio ha rivelato quella della prima prova, da cui è possibile più o meno supporre tutte le altre.

L'Esame di Maturità 2017 avrà, dunque, inizio mercoledì 21 giugno a partire dalle ore 8:30 con la prima prova di italiano, della durata di 6 ore e, come ogni anno, consta di più tracce:

  • Tipologia A, ossia l’analisi di un testo letterario (prosa o poesia), in cui non basta conoscere bene solo l’opera prescelta, ma è consigliabile sapere anche la vita e le altre opere dell’autore, in maniera tale da poter comprendere ed approfondire nel migliore dei modi il brano;
  • Tipologia B, ovvero un saggio breve o un articolo di giornale, in cui è possibile scegliere uno tra i quattro ambiti di riferimento, che sono quello storico-politico, tecnico-scientifico, artistico-letterario e socio-economico;
  • Tipologia C, vale a dire il tema storico, in cui si dovrà discutere di un argomento, indicato nel testo, relativo alla storia, con l’aiuto anche di una documentazione che vi verrà consegnata;
  • Tipologia D riguarda, invece, il tema di attualità.

La seconda prova avrà luogo giovedì 22 giugno alle ore 8:30, ma la durata può variare a seconda dell’Istituto: 4 ore per il Liceo Classico, 6 ore per il Liceo Scientifico, Pedagogico e Linguistico e 18 ore per il Liceo Artistico (ripartite in 3 giorni da 6 ore ciascuno).

In ogni caso, tutto verrà precisato in sede d’esame, oltre che sulle tracce che verranno consegnate il giorno delle prove. Anche le materie cambiano da Scuola a scuola e in base a ogni indirizzo di studi, pertanto sono differenti anche le modalità e i tempi di svolgimento.

Lunedì 26 giugno si terrà, invece, la terza prova che ha carattere multidisciplinare, cioè comprende cinque materie di studio a risposta aperta e chiusa riguardanti gli argomenti dell’ultimo anno scolastico, inclusa la lingua straniera.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Scuola

Anche questa prova naturalmente è diversa a seconda del tipo di indirizzo di studi ed è strutturata non più dal Miur, ma dalle Commissioni d’esame.

Quanto alla votazione, per tutte e tre le prove scritte si parte dal voto minimo, ossia la sufficienza (10 punti), fino ad arrivare al voto massimo (15 punti).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto