Le ultimissime novità sulle pensioni anticipate 2017 e sui precoci al 6 aprile 2017 si apprendono da un post scritto da Roberto Occhiodoro sulla pagina ufficiale facebook 'lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti': il 4 Maggio è indetta la nuova manifestazione a Roma per rivendicare la Q41 e la cancellazione di molti paletti che rendono stringente l'accesso alla pensione anticipata per i precoci. Questo l'aspetto di maggior rilievo emerso dall'incontro tenutosi il 4 aprile tra sindacati e precoci. I dettagli e le novità al 6/4/2017.

Novità pensioni precoci, sindacati pro quota 41: nuova manifestazione in piazza

La manifestazione presidio, come si apprende dal post pubblicato dall'amministratore del gruppo dei precoci si terrà il prossimo 4 Maggio dalle 10 alle 14 in piazza Montecitorio, davanti alla sede della Camera. La CGIL e la UIL, fa sapere il precoce, ormai noto ai più, hanno già dato la loro adesione, mentre, la CISL, causa il suo congresso, non ha ancora risposto, ma, puntualizza Ochiodoro, non disperiamo che anche essa possa far parte della manifestazione. Roberto confrontandosi in esclusiva con noi ci fa sapere che l'incontro è stato positivo e che i sindacati sposano la lotta dei precoci. Confidano anch'essi, stanchi del temporeggiare del Governo, che vengano emanati quanto prima, si spera oggi, i decreti attuativi e che vengano ridotti i limiti dell'acceso posti in LdB2017 per la Q41 e l'APE social.

Anche loro, ci dice, spingono per le modifiche a quella mostruosità di accesso alla pensione che è rappresentata dalla differenziazione tra disoccupati. Al momento lo ricordiamo, solo quelli che sono stati licenziati potranno accedere alla Quota 41 e all'Ape social, mentre i disoccupati, sebbene senza ammortizzatori sociali da almeno tre mesi, ma divenuti tali a seguito della scadenza di un contratto a termine restano fuori.

Inoltre fa presente Occhiodoro si lotterà affinché sulla quota 41 non tornino vincoli assurdi legati all'età del richiedente, il motto resta Q41 senza se e ma.

Precoci e pensioni anticipate, la lotta prosegue

Occhiodoro specifica altresì che l'invito a scendere in piazza è rivolto a tutti, donne che ambiscono alla proroga al 2018, esodati che confidano in una salvaguardia definitiva e per tutti coloro che ritengono giusto l'accesso alla pensione dopo 41 anni di contributi.

Sarebbe doveroso per una volta unire le forze, il riferimento è ai vari gruppi createsi su Facebook, e scendere gli uni affianco agli altri in piazza il 4 Maggio per fare pressing al Governo. I sindacati sono dalla loro parte e sposano la loro battaglia, ci dice Occhiodoro: in fondo la piattaforma sindacale sulle Pensioni è abbastanza simile alla nostra.. Inoltre nel post pubblico specifica "Le OO:SS: si sono dichiarate disponibili a mettere a disposizione dei partecipanti dei pullman: l'unica cosa che ci hanno chiesto è che questi vengano riempiti". Intanto oggi è previsto per le 17:30, come ricorda a conclusione del post Occhiodoro, un nuovo incontro tra Governo e sindacati che siglerà l'avvio della Fase 2.

Si spera arrivi in serata la notizia sulla firma dei decreti, nel frattempo non resta che attendere nuove ed importanti comunicazioni dalla delegazione dei precoci che sarà presente oggi sotto il ministero del Lavoro.