Le ultime news sulle Pensioni aggiornate ad oggi, mercoledì 5 aprile, ci informano sulle recenti dichiarazioni di Maurizio Landini, leader della Fiom, in merito all'attuale riforma previdenziale e sull'avvenuto incontro tra sindacati e lavoratori precoci, come annunciato nei giorni scorsi da Roberto Occhiodoro, uno degli amministratori del gruppo "Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti". Intanto, è iniziata una nuova settimana con un grosso punto interrogativo sui decreti attuativi per l'Ape e quota 41.

Pubblicità

"Abbassare l'età per andare in pensione"

Intervenuto ad un'assemblea tenutasi a Taranto nello stabilimento Leonardo Finmeccanica di Grottaglie, Maurizio Landini ha parlato a ruota libera di lavoro e pensioni. Chiaro il messaggio del numero uno della Fiom, che non ha mai nascosto, in questi ultimi mesi, il proprio parere negativo nei confronti dell'attuale riforma Fornero. Per Landini, è ora di abbassare l'età pensionabile. L'obiettivo è di creare nuovo lavoro per i giovani, anche se a riguardo le diverse teorie di certo non mancano.

Più volte, infatti, Elsa Fornero si è mostrata critica su questo punto, sostenendo che la disoccupazione giovanile in Italia non sia una colpa attribuibile alla sua riforma. Sempre Landini, nel corso del suo intervento a Taranto, ha attaccato il sistema interamente contributivo, dichiarando che a fine carriera il pensionato italiano si ritrova a percepire un assegno previdenziale non sufficiente per vivere. "Questo - ha concluso il sindacalista - è inaccettabile".

Incontro sindacati - precoci

Come confermato da una foto pubblicata ieri sul gruppo "Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti" dall'amministratrice Antonina Cicio, la delegazione dei precoci ha risposto alla convocazione dei sindacati per discutere la linea da seguire nei prossimi incontri fissati con il governo per la fase 2 della riforma pensioni.

Pubblicità

In tarda serata, una delle amministratrici del gruppo ha confermato l'avvenuto incontro con le sigle sindacali, sottolineando come per il resoconto di Roberto Occhiodoro occorreva attendere fino a questa mattina. Sono in tanti, tra i lavoratori precoci, ad attendere quello che è stato il risultato, concreto, dell'importante giornata di ieri.

Per conoscere le notizie sulle pensioni e le novità del confronto precoci - sindacati di ieri cliccate il tasto Segui in alto.