L'impressione è che il governo continui a prendere tempo sull'attuazione della prima parte di riforma Pensioni malgrado le rassicurazioni arrivate oggi dal consulente economico di Palazzo Chigi, Marco Leonardi, che ha parlato di decreti già pronti e all'esame del Consiglio di Stato per la "bollinatura" prima dell'emanazione. Giorni di snervante attesa per chi attende di potere andare in pensione con l'Ape social perché, per esempio, e rimasto disoccupato e senza ammortizzatori sociali.

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni, parla Poletti alla vigilia del confronto coi sindacati

Così come aspettano con ansia di potere andare in pensione i lavoratori precoci che attendono la Quota 41 destinata ha chi è invalido o assiste familiari disabili. E si resta in attesa di conoscere anche i dettagli dell'Anticipo pensionistico volontario alla luce degli accordi che saranno stipulati con banche e assicurazioni. Tutto è già previsto nella legge di Bilancio 2017, ma si attendono i decreti attuativi che tardano ad arrivare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti, oggi, rispondendo alle domande dei cronisti in Transatlantico, ha preferito non fornire nessuna precisazione sui decreti attuativi per l'Ape e i benefici previsti per i lavoratori precoci dopo le dichiarazioni del consulente economico di Palazzo Chigi, Marco Leonardi, pubblicate oggi su Il Sole 24 Ore.

Il ministro non fornisce alcun dettaglio sui decreti per l'Ape

"Quando sarà il momento - ha detto il ministro incalzato dalle domande dei cronisti secondo quanto riporta l'Agi - li presenteremo".

Pubblicità

In attesa dei decreti sull'Ape e la Quota 41 (ma non per tutti), Poletti ha confermato che domani si svolgerà la riunione sulla riforma pensioni fase 2 tra l'esecutivo e le parti sociali. Il vertice di domani (6 aprile) sarà dedicato in particolar modo alle pensioni dei giovani, ha spiegato il ministro del Lavoro che non ha fatto nessun riferimento alle misure per le lavoratrici, in molte sperano nella stabilizzazione o nella proroga fino al 2018 di Opzione donna per la pensione anticipata rosa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto