La Riforma della scuola, che da anni ormai mira alla rioganizzazione dell'intero sistema e all'inserimento di nuove risorse all'interno degli Istituti scolastici di tutta Italia, ha di fatto dato il via ad una fase di reclutamento e selezione che, nel lungo periodo, punta all'abbattimento del precariato e alla stabilizzazione del personale docente operante nel settore. Una delle più significative novità è sicuramente quella che, a differenza di quanto previsto in passato, permetterà ai soggetti in possesso di laurea o diploma universitario (anche triennale) di partecipare ai concorsi pubblici come educatori, insegnanti o formatori, senza dover più essere in possesso di apposita abilitazione (prima invece necessaria).

Pubblicità

A questi soggetti e a tutti quelli in possesso dei requisiti si rivolge in particolare il Concorso per Educatori di Asili Nido indetto dal Comune di Alessandria che, stando a quanto stabilito, verranno inseriti all'interno degli Istituti tramite apposito contratto a tempo determinato.

Requisiti richiesti

I candidati, oltre ad essere in possesso di uno dei titoli elencati nel bando (come ad esempio il diploma di laurea in scienze dell'educazione, maturità magistrale o diploma di istruzione secondaria superiore psico-pedagogico) devono anche soddisfare i seguenti requisiti, ovvero:

  • essere maggiorenni;
  • essere cittadini italiani o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, oppure ancora appartenere ad una delle categorie indicate dal bando;
  • avere già lavorato in precedenza come educatore di asilo nido (o ruoli simili) presso strutture sia private che pubbliche per un periodo cumulativo, anche non continuativo, pari o uguale a sei mesi.

Selezione e invio domanda

Una volta inviata la propria candidatura i partecipanti al concorso saranno chiamati a sostenere due prove d'esame, una scritta e una orale che verteranno su diversi argomenti (anche questi appositamente indicati all'interno del bando) come: conoscenza della normativa (sia regionale che nazionale) in materia di servizi di prima infanzia, igiene e alimentazione nei primi anni di vita oppure diritti e doveri dei dipendenti pubblici. All'interno del bando sono state rese note anche le modalità di invio domanda la quale, entro il 17 luglio 2017, dovrà essere inviata alla Direzione Risorse Umane e Finanziarie del Comune di Alessandria o per mezzo di raccomandata A/R oppure per mezzo PEC o direttamente a mano.

Pubblicità

Una serie di documenti e attestazioni inoltre dovranno essere allegate alla stessa domanda di partecipazione: degli stessi gli interessati potranno prendere conoscenza (al fine di ultimare la propria adesione al concorso) consultando direttamente il bando pubblicato sul sito del comune di Alessandria alla sezione "Bandi di Concorso".