Dal 26 luglio scorso, alle ore 20, si è concluso l'iter che prevedeva l'inserimento in graduatorie di istituto di II e/o III fascia relativamente al triennio 2017/2020, conclusosi con l'inoltro del Modello B e la scelta delle scuole presso le quali candidarsi alla docenza. Nei prossimi giorni, verosimilmente entro la fine del mese di agosto, è prevista la pubblicazione delle graduatorie provvisorie che, successivamente alla finestra temporale concessa per reclami e opposizioni (25 giorni), diverranno definitive in tempo utile per l'inizio delle lezioni.

Il Modello B cartaceo

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha reso noto attraverso una nota che tutti i docenti che non sono stati in grado di finalizzare la presentazione del Modello B per via telematica, attraverso il sito internet Istanze Online, potranno compilare e consegnare il modello in via cartacea. Tuttavia il MIUR non ha però indicato in via dettagliata quali siano le modalità di presentazione: non c'è un Modello B cartaceo e non si conoscono i tempi entro i quali questo dovrà essere consegnato.

Si presuppone che questo debba essere presentato il più tempestivamente possibile, magari rivolgendosi direttamente alla Scuola capofila, nei tempi più stretti possibili. Potranno presentarlo tutti coloro che hanno dimenticato o non sono riusciti ad utilizzare la piattaforma Istanze Online a causa dei ripetuti crash del server.

Modello B Graduatorie d'istituto e Messa a Disposizione MAD

Ricapitolando dunque: chi non ha presentato il Modello B e non sarà in grado di presentare il modello cartaceo, dovrà, di diritto, essere inserito nelle graduatorie che verranno redatte dalle scuole capofila, pur non avendo indicazioni su quale classe di concorso è stata scelta dall'aspirante docente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Tutti i docenti, inoltre, sia nel caso che abbiano presentato il modello B o no, potranno candidarsi per la messa a disposizione MAD fuori graduatoria, sia nella provincia in cui hanno richiesto l'inserimento/aggiornamento delle graduatorie d'istituto II e III fascia che in altre. Infatti la normativa vigente non preclude tale possibilità, ad eccezione degli incarichi di sostegno.

La circolare delle supplenze, datata 1° settembre 2016, infatti, non preclude tale possibilità: le domande di messa a disposizione, MAD, potranno essere presentate da tutti i docenti che non risultino inseriti in graduatoria di istituto anche se i dirigenti daranno poi la precedenza di convocazione a tutti coloro risultino essere abilitati.

Se volete restare aggiornati in merito a questa tematica e a tutte quelle relative al mondo della scuola, avvaletevi dalla funzione "SEGUI" presente in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto