Compilato il modello B per la scelta delle scuole e l'entrata e l'aggiornamento delle graduatorie di istituto 2017/2020, come arriverà la proposta di supplenza per i candidati iscritti? E quali saranno le probabilità di ricevere una proposta di supplenza breve nella Scuola da parte dei dirigenti scolastici? Sono questi i maggiori dubbi per i tantissimi che si sono iscritti alle graduatorie di istituto e che sono in attesa di una chiamata dalle scuole. Fino alla scadenza del 25 luglio 2017 si attendono ancora centinaia di migliaia di domande con il modello B: superata quota duecentomila due giorni fa, le previsioni parlano di oltre 650 mila fino alla scadenza.

O di circa 700 mila. Sono in tanti, dunque, a sperare, ma occorre fare una distinzione fondamentale sull'iscrizione alla prima, seconda o terza fascia delle graduatorie di istituto.

Graduatorie di istituto 2017, quante domande con modello B dalla III fascia?

L'aggiornamento o l'iscrizione alle graduatorie di istituto 2017/2020, infatti, prevede che alla prima fascia finiscano gli iscritti alle graduatorie ad esaurimento (GaE) e non sono interessati dall'ondata delle nuove iscrizioni. Infatti, questi elenchi sono "ad esaurimento" e i quasi cinquantamila insegnanti iscritti attualmente riceveranno incarichi di supplenza annuale.

La seconda fascia delle graduatorie di istituto, invece, è quella riservata ai docenti abilitati: si tratta, nella maggior parte dei casi, di candidati che abbiano già una qualche esperienza lavorativa nella scuola, un percorso abilitativo (anche nel sostegno) o un ricorso vinto. Il grosso delle domande con modello B riguarderà, pertanto, la terza fascia, quella dei non abilitati. Si tratta di candidati con possesso di titolo di studio idoneo ad insegnare da precario ed a chiamata (la laurea) in una specifica classe di concorso, ovvero disciplina di insegnamento.

Possibilità di supplenze 2017/2018 nella scuola

Presentata la domanda con il modello B alle seconde e terze fasce delle graduatorie di istituto 2017, agli aspiranti docenti non resterà che attendere la chiamata per una supplenza breve. E' importante, pertanto, attivare una casella di posta elettronica da controllare continuamente perché dall'inizio della scuola le eventuali convocazioni verranno fatte dai dirigenti scolastici per e-mail.

Inoltre, proprio da settembre 2017, si aprirà l'aggiornamento delle graduatorie per il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (Ata): anche per questa scadenza si attende un'altra ondata di domande.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!