Continua a suscitare continue polemiche l'argomento legato alla riforma Pensioni 2018, a maggior ragione in questo periodo pre elettorale, dove le varie forze politiche ne fanno un vero e proprio cavallo di battaglia per ottenere consensi e cercare di arrivare alla guida del nostro Paese. Nel frattempo, però, il presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano, continua col suo progetto ricordando i risultati ottenuti [VIDEO] col lavoro e spiegando quelli che sono i prossimi passi da compiere.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pensioni

Riforma pensioni: ecco su cosa si dovrà lavorare per Damiano

Cesare Damiano ha esordito dicendo che in questo momento tutti vogliono abolire la Legge Fornero, compresi Berlusconi e Matteo Salvini, quando il centrodestra è stato quello che ha inserito il meccanismo dell'aumento dell'età pensionistica legato all'incremento della speranza di vita che Damiano definisce "infernale".

Quello che il presidente ha voluto spiegare è che in questi ultimi anni invece si è cercato di rendere di nuovo gratuito il cumulo e che è stata bloccata l'età pensionistica a coloro i quali si occupano di mansioni usuranti.

La proposta di Cesare Damiano, invece, a differenza degli altri (ecco il programma di Matteo Renzi per il futuro [VIDEO]), tiene conto del fatto che la riforma Fornero è stata modificata in maniera anche piuttosto sostanziosa attraverso le varie salvaguardie, l'introduzione dell'APe social e l'abolizione delle penalità per chi accede alla pensione prima dei 62 anni. L'idea sarebbe quella di partire proprio da qui per riuscire a realizzare la nona salvaguardia per i lavoratori esodati, fare dell'APe uno strumento strutturale, portare avanti l'Opzione Donna e permettere di andare in pensione, a prescindere dall'età, a chi ha 41 anni di contribuzione.

Un altro obiettivo che Cesare Damiano avrebbe in mente sarebbe quello di portare avanti i discorsi sulle pensioni contributive di garanzia per i giovani, così come si vorrebbe cancellare o almeno rallentare l'aumento dell'età pensionistica legato all'aspettativa di vita. Parte di questi provvedimenti secondo il suo parere si potranno effettuare grazie ai risparmi ottenuti nelle precedenti operazioni, e aggiungendo ulteriori risorse si potrà migliorare in maniera definitiva il sistema previdenziale.

Per rimanere sempre aggiornati sull'argomento della riforma pensioni 2018 o sul mondo del lavoro [VIDEO]della scuola il consiglio è quello di continuare a seguire l'autore di questo articolo e il nostro sito Blasting News.