Cresce l'attesa per lo Sciopero Generale dell'8 marzo 2018, quando migliaia di lavoratori incroceranno le braccia. A seguire gli orari dei disagi per treni, mezzi pubblici e aerei. A fermarsi per un'intera giornata di lavoro saranno anche gli insegnanti, i quali qualche giorno prima saranno protagonisti tra l'altro dello sciopero della scuola del 23 febbraio. Per la data dell'8 marzo, l'Italia dovrebbe già conoscere il futuro governo. Infatti, le votazioni per le elezioni politiche si terranno domenica 4 marzo.

In aggiunta, ci saranno anche le elezioni regionali in Lombardia e Lazio. Le due sigle sindacali che hanno promosso l'iniziativa sono Cobas e USI.

Orari sciopero generale 8 marzo 2018

I lavoratori appartenenti alle sigle sindacali Cobas e USI aderiranno allo sciopero generale dell'8 marzo per l'intera giornata. L'unica eccezione riguarda il settore ferroviario, con i lavoratori appartenenti a USI (Unione Sindacale Italiana) che sciopereranno dalla mezzanotte dell'8 marzo fino alle ore 21. Dunque, nel settore dei trasporti sono previsti notevoli disagi per tutte le persone che hanno prenotato in precedenza un biglietto per un viaggio durante la data in questione.

I lavoratori si fermeranno per 24 ore, riprendendo la normale attività dal giorno seguente, venerdì 9 marzo.

Nel settore dei trasporti, lo sciopero generale indetto da Cobas e USI riguarderà anche mezzi pubblici e aerei. I lavoratori impegnati nel settore del trasporto pubblico locale e aereo, aderenti a una delle due sigle sindacali, si asterranno dal lavoro per l'intera giornata lavorativa. Con ogni probabilità, l'8 marzo sarà una data da cancellare per chi desidera spostarsi con i mezzi pubblici o l'aereo, in considerazione del fatto che Cobas e USI possono vantare un bacino di iscritti considerevole.

Settori coinvolti nello sciopero generale 8 marzo 2018

Il settore più colpito dallo sciopero generale dell'8 marzo sarà quello del trasporto, con forti disagi previsti nella circolazione di treni, mezzi pubblici e aerei. Non sarà però il solo, a differenza di quanto accade in occasione di altri scioperi. Infatti, in occasione della prossima agitazione, è prevista l'astensione dal lavoro degli occupati in tutti i comparti, sia pubblici che privati.

Non farà eccezione nemmeno la scuola, su cui da alcuni giorni sono accesi i riflettori dopo il rinnovo del contratto nazionale e le polemiche annesse.

Per mantenersi costantemente aggiornati su eventuali modifiche agli orari del nuovo sciopero su scala nazionale previsto a marzo, ti invitiamo a verificare periodicamente gli avvisi pubblicati sul sito governativo funzionepubblica.gov.it oppure sul sito ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (riguardo al settore pubblico). Se hai bisogno di aggiornamenti più specifici, ti consigliamo di collegarti nei giorni precedenti allo sciopero ai vari portali ufficiali di Trenitalia, Trenord, Alitalia (o la compagnia aerea scelta per viaggiare), Cobas e USI.

Potrebbe interessarti l'approfondimento sullo sciopero dei trasporti di febbraio 2018.

Segui la nostra pagina Facebook!