Dopo gli aggiornamenti sui concorsi pubblici dedicati agli economisti e ai giuristi con scadenza ad aprile e maggio indetti da vari enti locali e ministeri, ci occupiamo dell’imminente bando MIUR per DGSA a tempo indeterminato. Il quotidiano online OrizzonteScuola.it ha confermato che a breve in Gazzetta Ufficiale verrà pubblicato il concorso per Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi della Scuola - per l’anno scolastico 2018/2019. Nel dettaglio la data prevista è aprile o maggio. Si sta aspettando infatti i dati dei pensionamenti previsti in primavera, cosi' come confermato anche dalla Fedeli.

Per chi vuole lavorare nella scuola a tempo indeterminato è quindi l’occasione giusta per iniziare a studiare visto che che si tratta di concorso pubblico molto selettivo. I posti a bando saranno 1.700, più altri altri 700 posti previsti proprio a causa dei pensionamenti. Ecco quindi che in questo articolo esaminiamo quali sono i requisiti richiesti, l’iter d’esame e altri importanti dettagli

DGSA: 2018 2400 posti: ecco i requisiti e l’iter della selezione

Fra i i più alcuni dei requisiti, il possesso del diploma di laurea in economia e commercio, legge, in scienze politiche, ecc. Sono ammessi altri diplomi di laurea specialistica: LS-91; LS-84; LS-71; LS-22; LS-90. Possono partecipare anche gli assistenti amministrativi( senza laurea) che negli ultimi 8 anni hanno maturato 36 mesi per aver svolto le funzioni del DSGA.

La selezione del concorso prevede l’espletamento di prove scritte e orali. È poi certamente prevista una preselettiva con 100 domande a risposta multipla. Segue una prova scritta e una orale che verteranno entrambe su materie giuridiche ed economiche ( ad esempio Contabilità di Stato, Diritto Amministrativo e Pubblico). Durante lo svolgimento del colloquio bisognerà dimostrare di saper parlare e comprendere una lingua straniera e di saper usare il PC e alcuni programmi base.

Ricordiamo che il Direttore Amministrativo cura l’organizzazione dei servizi generali contabili-amministrativo; coordina il personale ATA, svolge varie attività scolastiche e non. L’ orario di lavoro è di 36 ore a settimana e lo stipendio netto è di 1.853,23€ di retribuzione base. Per rimanere ancora aggiornati su questi temi e in particolare sui concorsi pubblici invitiamo a seguire il sito di Blasting News e l'autore del relativo articolo

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!