I dati in miglioramento registrati dall'ISTAT sono al centro di un nuovo comunicato in arrivo dal Codacons, con il quale l'associazione mette in guardia rispetto al reale stato della situazione. Il Presidente Carlo Rienzi ha infatti ricordato che il problema della disoccupazione resta ancora molto rilevante, soprattutto se si effettua un paragone rispetto alla situazione presente nelle economie degli altri partner europei. L'Italia rientra purtroppo nelle prime tre posizioni tra i Paesi che possiedono un maggiore tasso di disoccupati, con evidenti riverberi per i redditi dei cittadini.

Disoccupazione a confronto tra Paesi europei

Il Presidente del Codacons evidenzia quindi che tra i Paesi Europei con un tasso di disoccupazione più elevato troviamo la Grecia (che raggiunge il 20,9%) e la Spagna (al 16,9%). L'Italia è terza all'11,2%, una percentuale che si distanzia molto dalle nazioni in grado di ottenere le migliori performance. Tra queste troviamo ad esempio la Germania (con un tasso al 3,6%), Malta (al 3,5%) e la Repubblica Ceca (al 24%). Rienzi conclude infine il proprio comunicato ricordando che per riuscire a raggiungere un livello di disoccupazione simile a quello presente in Italia prima della crisi con gli attuali livelli di crescita, sarà necessario attendere ancora un altro decennio, sottolineando la drammaticità della situazione.

Segui la nostra pagina Facebook!