Periodo di bandi e concorsi per il personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole, nonché di importanti comunicazioni da parte del Miur anche in merito alle domande di terza fascia. L'ultima notizia riguarda il piano di assunzioni in ruolo previste a partire da settembre 2018. Il 28 febbraio è infatti uscito il bando relativo alle immissioni di personale ATA. Vediamo di seguito cosa prevede tale bando, le scadenze e i requisiti richiesti per la partecipazione.

Bando Ata co. co. co.: scadenze e modalità

Il bando che il Miur ha emanato il 28 febbraio è indirizzato al personale Ata che possiede un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (co.

co. co) con scuole statali, stipulato entro il 1° gennaio 2018. Si tratta di un effetto della legge di bilancio (n. 205 del 27 dicembre 2017) e si rivolge ai profili AA e AT (assistenti amministrativi e tecnici) del personale amministrativo, tecnico e ausiliario degli istituti scolastici. La domanda per la partecipazione va inviata entro e non oltre il 30 marzo 2018, tramite: raccomandata con ricevuta di ritorno, indirizzata alla Scuola presso cui il candidato presta servizio; oppure tramite PEC (posta elettronica certificata); o ancora, direttamente 'a mano' all'istituto dove si presta servizio Ata.

Procedura e requisiti richiesti per la selezione del bando Ata

Le prove saranno di tipo selettivo tramite colloqui e titoli (s'intende quelli che i candidati possiedono entro la data di presentazione della domanda).

Il massimo del punteggio assegnato dalla commissione esaminatrice, sarà di 70; di cui 50 per i servizi svolti e il rimanente 20 andrà assegnato ai titoli posseduti dal candidato. Ci sarà poi un colloquio per ogni aspirante, espresso in trentesimi; passano solo coloro che ottengono un punteggio di almeno 21/30.

I requisiti richiesti per poter partecipare alle prove che ogni candidato deve avere entro la data di presentazione della domanda sono improrogabilmente i seguenti: possedere, come accennato sopra, un contratto di collaborazione coordinata e continuativa presso scuole statali entro il 1° gennaio 2018, per lo svolgimento di attività assimilabili a quelle degli assistenti amministrativi e tecnici; godere dei diritti per l'accesso all'impiego di qualsiasi PA; essere in possesso dei titoli di studio validi per lo svolgimento delle mansioni previste.

Per ulteriori dettagli si rinvia al bando Ata scaricabile dal sito Miur.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!