“La Scuola al centro per un futuro migliore. Diritti, qualità, solidarietà e autonomia”: è il titolo del secondo congresso regionale della Uil Scuola Sicilia, che si terrà a Palermo lunedì 30 aprile presso gli spazi del Mondello Palace, in viale Principe di Scalea, a partire dalle 9:30. I lavori, che vedranno la partecipazione di settantuno delegati provenienti da tutta la Sicilia, saranno presieduti dal segretario generale della Uil Sicilia Claudio Barone e si apriranno con la relazione del segretario generale della Uil Scuola Sicilia Claudio Parasporo.

Interverrà il segretario generale della Uil Scuola Pino Turi. Previsti inoltre gli interventi di Roberto Lagalla e Maria Luisa Altomonte, rispettivamente assessore regionale alla Pubblica istruzione e alla Formazione professionale e direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale. A conclusione dei lavori, saranno eletti gli organismi statutari regionali che rimarranno in carica per i prossimi quattro anni.

L'Istituzione che "forma le coscienze"

Dalle parole pronunciate dal magistrato Rocco Chinnici, la verità di un'istituzione che forma le coscienze del futuro affinché esse siano il motore propulsore della società del futuro.

Un'istituzione che si deve proporre come realtà propositiva che, in sinergia con gli attori sociali per eccellenza, le famiglie, riescano a promuovere e a costruire progetti di vita su basi solide sotto ogni punto di vista.

L'Istituzione Scuola è chiamata, oggi più che mai, a ricoprire un ruolo fondamentale di "perno di congiunzione" che contempli le attività principali in ambito formativo e, inoltre, trasferire quel bagaglio esperienziale ed educativo che stimoli il fruitore di tale servizio a diventare un professionista del futuro.

Alla luce di tale importante, ma al contempo gravoso compito, la Scuola è chiamata altresì a rispondere a nuove determinate esigenze e a fronteggiare problematiche inerenti alle criticità che emergono sua in ambito programmativo-strutturale che in ambito formativo ed educativo.

Tematiche che, certamente, riguardano i diritti del personale impiegato, il dramma del precariato scolastico, la dispersione scolastica, l'edilizia scolastica che vede sempre più strutture inadeguate o inagibili, e tutte le altre criticità collaterali che meritano attenzione.

Questi ed altri saranno i temi del II Congresso Uil Scuola Sicilia che si terrà il 30 aprile prossimo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!