In queste ultime ore l'attenzione dei futuri pensionandi è totalmente incentrata sul futuro Governo italiano. Come riportato dall'agenzia di stampa 'Ansa', il Presidente della Repubblica Mattarella ha dato a Carlo Cottarelli (Attuale direttore dell'Osservatore Cpi ed ex commissario alla spending review), l'incarico di formare il nuovo Governo. Cottarelli ha accettato con riserva (e con l'impegno spontaneamente espresso a non candidarsi alle successive elezioni) l'incarico di presidente del Consiglio dei ministri dopo un colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L'economista ha spiegato davanti ai microfoni che si presenterà in Parlamento con un programma che porti l'Italia al voto nel 2019. Molto probabilmente si tratterà di un Governo senza molti ministri, un esecutivo che verrà presentato al Quirinale in tempi strettissimi, forse già in giornata. Queste le sue prime parole: "Andrò in Parlamento per presentare una legge di bilancio e in caso di fiducia mi dimetterò ad inizio 2019, in alternativa mi dimetterò subito per andare a elezioni dopo agosto". Numeri alla mano, l’ipotesi che il nuovo governo possa ottenere la maggioranza in Parlamento è quasi impossibile.

Movimento 5 stelle, Lega e Forza Italia (con Silvio Berlusconi) hanno annunciato il loro voto contrario. Invece il PD ha già fatto sapere che voterà sì.

Riforma pensioni 2018, cresce la preoccupazione tra i futuri pensionandi

Il veto di Sergio Mattarella a Savona (indicato da MoVimento 5 stelle e Lega come ministro dell'economia del loro esecutivo) e il successivo incarico di formare un nuovo Governo dato a Cottarelli (noto per essere pro-Fornero) ha creato molti malumori tra i futuri pensionandi.

Infatti, con Cottarelli premier, si direbbe quasi sicuramente addio a diverse soluzioni proposte da Lega e M5s in queste ultime settimane. Carlo Cottarelli non lo ha mai negato. Per lui abolire la riforma delle Pensioni Fornero sarebbe stato un disastro economico.

Pensione anticipata, saltano quota 100 con paletti (64+36) e quota 41,5?

La pensione anticipata quota 100 sarebbe difficilmente sostenibile in quanto permetterebbe l'entrata in pensione di un numero di persone maggiore rispetto alla legge Fornero.

Oltre alla pensione a quota 100, in questi giorni sui principali media si è parlato molto anche di un’altra tipologia di pensione anticipata, la pensione a quota 41,5. Anche questa proposta, così come quota 100 con paletti, sembra destinata come minimo all'accantonamento. Infatti, Carlo Cottarelli, in qualità di direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici e in previsione di un Governo M5s-Lega ha già quantificato nei giorni scorsi i costi delle 2 misure nel suo bilancio di spesa. L'economista Carlo Cottarelli, il 3 maggio, nel corso della presentazione di 'Expo-Meeting Innov-Aging' aveva già espresso la propria opinione pro-Fornero: "Le riforme delle pensioni in Italia degli ultimi anni sono state inevitabili per contrastare il fenomeno dell'Aging (invecchiamento)".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!