Le ultime affermazioni del Ministro Del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio rilasciate durante un’intervista a 'Il Sole 24 Ore' hanno messo in dubbio i tempi di realizzazione delle misure di pensione anticipata tanto sbandierate in campagna elettorale e tanto attese dai futuri pensionandi. Il tema delle Pensioni rimane un tema molto caldo per il governo Conte. Si punta, ormai è assodato, al superamento della legge Fornero. Quota 100 e 41 potrebbero però non essere inserite nella prossima legge di bilancio, le priorità del Governo sembrerebbero essere altre.

Nel corso dell’intervista vengono citate le priorità d’azione del nuovo Governo in vista del decreto dignità, dubbi invece per l'inserimento di quota 100 e 41.

Riforma pensioni, quota 100 e uscita con 41 anni di contributi si allontanano?

Il dubbio è legittimo e si sta diffondendo sui social dove sta circolando l’intervista completa che 'il Sole 24 Ore' ha pubblicato ieri. Luigi Di Maio, si è infatti espresso anche sui possibili tempi di attuazione delle misure a favore dell’uscita anticipata dal mondo del lavoro.

Per la prima volta il Ministro del Lavoro, incalzato in modo esplicito dal giornalista, ha menzionato le reali intenzioni del neo Governo sul comparto previdenziale. Sulle pensioni, viene chiesto a Luigi Di Maio: inserirete quota 100 e 41 già nella prossima Legge di Bilancio con la pensione di cittadinanza? La nuova pensione di anzianità, battezzata "quota 100" e equivalente a 41 anni di anzianità contributiva "è una priorità", assicura il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio.

Nessuna certezza però sul fatto che la riforma previdenziale - spiega Di Maio - possa essere inserita o meno già nella prossima Legge di Bilancio. La riforma della Legge Fornero è tra i punti fondamentali del Governo Lega-M5s, con l’obiettivo di arrivare prima alla Quota 100 e, in un secondo momento, alla Quota 41.

Uscita con 41 anni di contributi e quota 100: sui social cresce l'agitazione e il malcontento

Mauro D’Achille, amministratore del gruppo Facebook 'lavoro e pensioni: problemi e soluzioni', ha criticamente affermato, facendo riferimento all'articolo de 'Il Sole 24 Ore' che è già stato ripreso da diverse testate: “Tutti ad aspettare le parole del ministro del lavoro sul come e quando modificare la legge Fornero, ed eccole le prime: è una priorità, ma non certo al primo posto”.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!