Annuncio
Annuncio

Boom di assunzioni nel mondo della Scuola.

Da pochi giorni sono state pubblicate le tanto attese graduatorie del Personale A.T.A., per cui è prevista una massiccia assunzione per i vari profili professionali, soprattutto dalla III fascia, in seguito ai numerosi pensionamenti e l'immissione in ruolo di migliaia di lavoratori del settore.

Il grande exploit, però si sta registrando con l'assunzione di migliaia di docenti. Già dai primi giorni di agosto, sono stati convocati molti dei vincitori dell'ultimo concorso, che hanno così avuto modo di firmare un contratto a tempo indeterminato nelle sedi disponibili.

Il procedimento proseguirà per i prossimi giorni di agosto.

Il decreto docenti del Miur

Lo scorso 2 agosto il Ministero della Pubblica Istruzione ha emanato un decreto con il quale si prevedono le immissioni in ruolo degli insegnanti relative all’anno scolastico 2018 - 2019 [VIDEO] di ben 57.322 unità.

Advertisement

Si tratta di un'ulteriore step dopo il lungo concorsone di due anni fa, che vide già l'assunzione di migliaia di candidati dopo due prove d'esame.

In attesa, quindi, della pubblicazione di una nuova data concorsuale, si sta procedendo allo scorrimento delle graduatorie ed all'inserimento in ruolo dei vincitori di concorso.

I dettagli: assunzioni nella scuola anche dalla II fascia

Nello specifico, i posti messi a disposizione, per i vincitori di concorso, saranno con contratto a tempo indeterminato nelle scuole di vario ordine e grado.

Il decreto è rivolto anche a coloro che sono interessati all’ammissione al percorso di formazione del terzo anno del FIT, cioè ''Formazione Iniziale e Tirocinio''.

Ma non è tutto. Possibilità di chiamata anche per i docenti presenti nelle graduatorie di seconda fascia [VIDEO].

Advertisement

In maniera dettagliata i posti disponibili saranno così distribuiti: per la scuola primaria sono previsti 12.410 posti, suddivisi in 8.014 per la ''comune'' e 4.396 per il sostegno. Per la scuola secondaria di primo grado, invece, sono a disposizione 20.999, di cui 14.856 per la ''comune'' e 6.143 per il sostegno. Sono, poi, 4.988 le unità richieste per la scuola dell'infanzia, suddivise in 3.845 per la ''comune'' e 1.143 per il sostegno. Infine, per la scuola secondaria secondo grado sono 18.925, di cui 17.278 per la ''comune'' e 1.647 per il sostegno.

Anno scolastico, ormai già alle porte. Le scuole, quindi, dovranno adoperarsi il prima possibile per completare sia l'organico docenti che quello relativo al personale A.T.A., al fine di garantire il giusto svolgimento delle attività didattiche fin dal primo giorno di scuola, evitando i disagi verificatisi negli anni scorsi.