Negli scorsi giorni, è stato firmato un accordo tra Ferrovie dello Stato e RFI, il quale prevede la ricerca di 1100 nuovi dipendenti da inserire in diversi ruoli all'interno della società. Salvatore Pellecchia, Segretario generale aggiunto della Fit-Cisl, ha dato la notizia dichiarando che il sindacato ancora una volta si è dimostrato determinante nella creazione di nuovi posti di lavoro. L'accordo in questione, punta a migliorare quello già redatto nel luglio 2017, che puntava all'assunzione di 700 dipendenti.

Pubblicità

Nuove posizioni aperte

Gaetano Riccio, Coordinatore nazionale Fit-Cisl per la mobilità ferroviaria, ha spiegato che il nuovo piano prevede di occupare metà dei posti messi a disposizione già per la fine del 2018. Alcuni dipendenti dovranno lavorare per la manutenzione delle infrastrutture, mentre altri nel processo di circolazione. Oltre alle nuove assunzioni previste, è stato attivato un piano per il sostegno del reddito per 700 persone che saranno così agevolate nell'uscita dal lavoro. Quest'ultime dovranno lasciare il loro posto perché non più in possesso dei requisiti fisici necessari per lo svolgimento della propria mansione o perchè la loro attività è stata sostituita dalle nuove tecnologie.

Salvatore Pellecchia conclude dicendo che il merito di questo traguardo è da attribuire anche ai lavoratori di RFI, che hanno saputo ben controllare le iniziative e gli accordi posti in essere dai sindacati.

Candidarsi per Ferrovie dello Stato

Al momento, all'interno del sito online delle Ferrovie dello Stato non sono state ancora aperte le candidature per le due mansioni sopra citate. Molto probabilmente però, nella sezione online 'Lavora con noi', compariranno presto i requisiti e il titolo di studio richiesto.

Pubblicità

Sicuramente i candidati dovranno avere una certa dimestichezza nell'ambito della manutenzione dei mezzi e della circolazione ed essere in possesso di un titolo di studio adeguato al ruolo che andranno poi a ricoprire.

Ovviamente, quando si tratta di assunzioni nelle ferrovie, i candidati sanno già di dover essere pronti a numerosi spostamenti e a lavorare anche durante le domeniche e nei giorni festivi. Non si sa ancora nulla riguardo al tipo di contratto e alla retribuzione che sarà messa a disposizione.

Nel frattempo, è però possibile inviare il proprio curriculum vitae sul sito online del gruppo ed aspettare riscontro da parte dell'azienda.