Annuncio
Annuncio

I vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio uniti contro la riforma delle Pensioni targata Fornero. Entrambi ne hanno parlato ancora una volta a margine dell’incontro a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte e i rappresentanti delle aziende partecipate. Una riunione che il presidente del Consiglio ha definito una “cabina di regia per gli investimenti”. All’incontro con i giornalisti in piazza Colonna, insieme a Conte anche i due vicepremier della Lega e del Movimento 5 stelle.

Tutti e due hanno parlato solo della legge Fornero e delle misure previste in materia previdenziale, a partire da quota 100, che dovrebbe creare le condizioni per nuove opportunità occupazionali in particolare per i giovani.

Advertisement

Secondo i due vicepremier e leader di partito c'è da aspettarsi migliaia di nuovi posti di Lavoro che si potranno creare grazie ai prepensionamenti.

Pensioni, governo unito per il superamento della legge Fornero

“Gli imprenditori che fanno impresa e non qualche burocrate in qualche ufficio – ha detto Matteo Salvini parlando con i cronisti davanti Palazzo Chigi - ci hanno detto che superando la legge Fornero [VIDEO]si creeranno decine di migliaia di nuovi posti di lavoro". Ed è ciò che in questo momento interessa di più all'esecutivo, non il giudizio delle agenzie di rating. "Questa, e non quella delle agenzie di rating, è la promozione che mi interessa: che coloro che fanno impresa– ha detto il leader del Carroccio - garantiscano migliaia di assunzioni nei prossimi mesi grazie – ha sottolineato - al superamento della legge Fornero”.

Advertisement

Sul punto la pensa diversamente il presidente dell'Inps Tito Boeri che nei giorni scorsi si è espresso in direzione opposta, spiegando che i posti di lavoro difficilmente potranno essere proporzionali ai pensionamenti. Ma il governo è ottimista. In legge di Bilancio ci saranno la quota 100 e, secondo le rassicurazioni del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali anche la proroga di opzione donna. Si resta in attesa di capire se nella manovra ci sarà spazio e in che misura per la quota 41 rivolta ai lavoratori precoci.

Manovra, in arrivo pensioni con quota 100 e Opzione donna

“Tutti quelli che hanno promosso i governi precedenti è una buona cosa che boccino quello attuale, perché significa finalmente – ha detto il vicepremier pentastellato a proposito dei rischi della manovra paventati dalle agenzie di rating per l’economia italiano - che stiamo andando in controtendenza rispetto a delle ideologie economiche per cui - ha proseguito - bisognava massacrare i diritti delle persone e favorire le solite lobby e i soliti potentati economici".

Anche il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico ha puntato l'attenzione sugli effetti positivi che avrà anche per il mercato del lavoro, a suo dire, il superamento della riforma pensioni Fornero. "Anche dall’incontro con le partecipate – ha sottolineato Luigi Di Maio parlando con i giornalisti in piazza Colonna - viene fuori che con quota 100 ci sarà più di un’assunzione per ogni pensionato, molte di queste aziende - ha aggiunto - stabilizzeranno i dipendenti grazie al decreto dignità". L'esecutivo, secondo il vicepremier pentastellato, è dunque sulla buona strada e sta lavorando in favore dei cittadini. "Quindi le riforme che abbiamo fatto finora e che stiamo per fare con la legge di Bilancio [VIDEO] – ha detto il leader del Movimento 5 stelle - vanno nella direzione di aiutare le persone". Prima della promozione delle agenzie di rating, ha ribadito Di Maio, conta quella dei cittadini. "Noi - ha concluso il vicepremier M5s - vogliamo essere promossi dai cittadini italiani”.