Avanti con quota 100 senza se e senza ma, anche la proroga Opzione donna nella manovra e probabilmente la quota 41 per i lavoratori precoci: saranno queste le misure della riforma delle Pensioni del governo gialloverde intenzionato a mandare in soffitta la legge Fornero. Nuove forme di pensione anticipata capaci di creare anche nuovi posti di lavoro per giovani, come ribadiscono in questi giorni i vicepremier Luigi Di Maio (Movimento 5 stelle) e Matteo Salvini (Lega). Il capitolo previdenziale, dunque, riveste una parte importante nella nuova legge di Bilancio che sarà varata lunedì prossimo dal Consiglio dei Ministri presieduto dal premier Giuseppe Conta e che poi sarà inviata al vaglio dell’Europa e successivamente al Parlamento per l’approvazione definitiva.

Pubblicità

Pensioni e lavoro, nuovo intervento di Salvini su Facebook

“Se noi mandiamo in pensione 400mila italiani rivedendo la legge Fornero – ha ribadito oggi il ministro dell’Interno in un video post pubblicato in diretta su Facebook - si liberano 400mila posti di lavoro”. Quindi nuove opportunità occupazionali per i giovani, secondo le previsioni del governo. “Molti imprenditori nel settore privato – ha proseguito Matteo Salvini - assumeranno una parte di quei 400mila”. Il ministro Salvini cambia dunque il tiro rispetto ai giorni scorsi quando sosteneva che saranno creati 400mila posti di lavoro, come ha già spiegato il presidente dell’Inps, Tito Boeri, le nuove assunzioni non potranno mai essere direttamente proporzionali ai nuovi pensionamenti.

Pensioni anticipate, vicepremier: i giovani ci guadagnano

Ma Salvini in ogni caso è ottimista, non solo per il settore privato ma anche per la Pubblica amministrazione. “Anche nel settore pubblico, con il turnover, magari non 100 su 100, una parte di posti di lavoro – ha detto il leader del Carroccio nel video pubblicato oggi sul social network - verrà occupata da giovani che altrimenti stanno a casa o scappano all’estero”. Nessun rischio, secondo l’autorevole esponente del governo gialloverde, per le generazioni future che, secondo alcuni, saranno costretti a pagare in futuro i costi delle nuove modifiche al sistema previdenziale.

Pubblicità

Anzi, per i giovani, si apriranno nuove opportunità di lavoro, almeno secondo quanto prevede l’esecutivo. “I giovani, dalla revisione della legge Fornero – ha sottolineato Salvini - hanno solo da guadagnarci”.