Il mese di dicembre prevede numerosi scioperi nel settore dei trasporti. Il comparto ferroviario non sarà di certo esente, con diverse agitazioni sindacali organizzate per le prossime settimane. A livello nazionale, si segnala la protesta dei lavoratori di Italo NTV che si terrà nei giorni 4 e 5 dicembre. A proclamare lo stop sono state le sigle UILT-UIL, UGL-TAF e ORSA Ferrovie. La mobilitazione avrà inizio alle ore 3:01 di martedì e proseguirà fino alle ore 1:59 di mercoledì. Nel corso delle 23 ore di sciopero saranno a rischio i collegamenti ad alta velocità su tutto il territorio nazionale.

Pubblicità

L'azienda ha già comunicato l'elenco dei treni garantiti, consultabile al link "italotreno.it/~/media/Images/content/pdf/sciopero/lista_treni_garantiti.pdf". Alcuni convogli, come ad esempio il 9966/68 da Salerno a Milano Centrale delle ore 6:59, verrà garantito solamente lungo la tratta che va da Napoli Centrale fino a destinazione.

Situazione simile per il treno 9919/21 da Torino Porta Nuova a Salerno delle ore 9:25, che coprirà il tratto che da Milano Centrale giungerà fino a destinazione. Consultando l'elenco pubblicato da Italo NTV, si apprende che ci saranno 47 treni non garantiti - poco più della metà di quelli riportati - che potrebbero essere soppressi in occasione dello sciopero. Una volta archiviata questa agitazione sindacale, ne seguiranno delle altre nei giorni successivi.

Calendario degli scioperi ferroviari del mese di dicembre

Nella stessa giornata in cui si mobiliterà il personale di Italo NTV, si assisterà alla protesta di macchinisti e capitreno di Trenitalia in Sicilia. Lo stop, proclamato da ORSA Ferrovie, durerà per 8 ore nella fascia 9:01-16:59. Da segnare in rosso sul calendario sarà soprattutto lo sciopero del personale di Trenord previsto per domenica 9 dicembre, quando i lavoratori dell'azienda ferroviaria incroceranno le braccia per 23 ore a partire dalle 3:00.

Pubblicità

I treni saranno a rischio sia a Milano che nel resto della Lombardia dove viene effettuato il servizio.

Altra giornata critica sarà quella di lunedì 10 dicembre, quando a Reggio Calabria protesteranno i dipendenti di Trenitalia per 8 ore (9:01-17:00). Contemporaneamente, si fermerà anche il personale di RFI addetto all'impianto di navigazione a Villa San Giovanni.

Prima delle festività di Natale, domenica 16 dicembre verrà indetto lo sciopero dei lavoratori di Trenitalia in Piemonte e Valle d'Aosta, proclamato da ORSA Ferrovie e RSU, mentre il personale mobile si fermerà in Veneto.

In quest'ultimo caso, lo stop è stato proclamato solamente da ORSA Ferrovie. Per tutte e due le mobilitazioni, assisteremo ad una protesta di 8 ore (9:01-17:00).