L'Albo Nazionale dei segretari comunali e provinciali ha indetto un concorso relativo alla selezione di 291 borsisti, al fine di consentire loro di partecipare al corso-concorso di formazione ed ottenere l'iscrizione nell'albo, che sarà destinata a 224 risorse.

A tutti i partecipanti al corso-concorso sarà corrisposta una borsa di studio, il cui valore economico sarà stabilito dal Prefetto responsabile della gestione dell'Albo dei segretari comunali e provinciali.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire esclusivamente in modalità telematica, secondo le direttive descritte nel bando di concorso, entro il prossimo 27 gennaio 2019.

Pubblicità

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla selezione, tutti i candidati in possesso di determinati requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • idoneità fisica all'impiego;
  • godimento dei diritti civili e dei diritti politici;
  • posizione regolare relativamente agli obblighi militari;
  • titolo di laurea in uno degli ambiti richiesti nel bando di concorso.

Il candidato interessato a partecipare alla selezione, deve possedere i requisiti richiesti nel momento della scadenza del termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione.

L'Albo dei segretari comunali e provinciali si riserva la facoltà di escludere dal concorso i candidati in difetto dei requisiti richiesti dal bando di concorso in qualunque fase del procedimento di selezione, anche successiva a quella d'esame.

Le prove concorsuali

Le prove d'esame si articolano in una preselettiva, tre prove scritte ed una orale. La prova preselettiva consiste in settanta domande a risposta multipla, da svolgere in un tempo massimo di quarantacinque minuti. Tali domande verteranno sulle materie che saranno successivamente oggetto delle prove scritte e di quella orale; alcune di esse, inoltre, saranno funzionali a testare la conoscenza delle principali apparecchiature informatiche e della lingua inglese da parte del candidato.

Pubblicità

Le prove scritte, invece, avranno ad oggetto questioni di carattere giuridico, questioni di carattere economico e argomenti relativi alla gestione dei servizi e alle risorse umane.

Potranno accedere alla fase orale, i candidati che avranno conseguito un punteggio di 21 su 30 nelle tre prove scritte. Quest'ultima fase consisterà in un colloquio vertente sulle materie che hanno costituito oggetto delle precedenti prove scritte, nonchè sulla conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse e sulla lingua inglese.