Il ministro Bussetti ha affermato di avere firmato gli atti preparatori per il bando della Scuola primaria e d'infanzia. Tale bando di concorso pubblico vedrà l'assunzione di 16.959 docenti. Il ministro Bussetti, così come riportato sul sito Orizzonte scuola, ha asserito che c'è la volontà di procedere con il nuovo contratto di comparto. Bussetti ha affermato che l'emanazione del concorso ha lo scopo di portare nuova energia alla scuola italiana: verrà garantitala possibilità di essere assunti ai precari e di lavorare nel comparto scuola a chi desidera insegnare.

Pubblicità
Pubblicità

Questa settimana Bussetti ha anche incontrato i sindacati del comprato scuola sottolineando che l'emanazione del concorso non impedirà alle parti di trovare un accordo per tutelare chi già da anni lavora negli istituti scolastici. Il riferimento è a chi ha un contratto precario da anni e per loro Bussetti sembrerebbe volere attuare un taglio preferenziale all'interno del concorso. Soluzione che non è stata apprezzata dai sindacati della scuola. Essi vorrebbero una stabilizzazione dei precari, senza dovere passare per procedure concorsuali.

Pubblicità

Concorso docenti infanzia e primaria: messi a bando 16.959 posti

Nell'aprire l'incontro con le principali organizzazioni sindacali al Ministero, il ministro dell'istruzione Bussetti ha annunciato di aver firmato gli atti preparatori per il bando di concorso per la scuola primaria e dell'infanzia. Saranno messi a bando 16.959 posti per la scuola d'infanzia e primaria. Gli aspiranti candidati per poter avere accesso dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: un diploma magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001-2002 o una laurea in Scienze della Formazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Per i posti di insegnamento su sostegno è richiesta la specializzazione e non è richiesto l'aver prestato servizio di insegnamento. Il concorso si comporrà di due prove: una scritta ed una orale.

Concorso scuola: prova preselettiva in caso di esubero domande

Se il getto delle candidature dovesse superare in modo significativo il numero dei post banditi, sarà necessario selezionare chi, tra gli aspiranti candidati, ha una preparazione più completa.

Potrebbe esserci una prova preselettiva per effettuare una prima scrematura, se le domande pervenute saranno tre volte superiori il numero di posti disponibili messi a bando. La prova per effettuare una prima scrematura sarà di tipo computer based per valutare le capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica e di conoscenza della lingua inglese. Ai candidati è richiesta la conoscenza di una lingua straniera che corrisponda almeno al livello B2 del quadro comunitario europeo.

Pubblicità

La prova scritta durerà 180 minuti, quella orale 30 minuti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto