Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 2 aprile 2019 vedono arrivare nuove forti dichiarazioni dal Governo ed in particolare dal Vice Premier Salvini in merito alla Quota 100 ed all'intenzione di mantenere in essere il provvedimento. Sulla questione il dibattito si è riacceso dopo i dubbi espressi nella giornata di ieri dall'OCSE, che ne ha chiesto l'abrogazione assieme ad un ripensamento da attuare anche sul reddito di cittadinanza.

Pubblicità
Pubblicità

Nel frattempo le domande di accesso ai nuovi provvedimenti sono state temporaneamente sospese per consentire i necessari aggiornamenti dei sistemi, al fine di rendere operative le novità in arrivo con la conclusione della discussione parlamentare e con l'approvazione definitiva dei provvedimenti.

Salvini sulla quota 100: 'orgoglioso' del nuovo provvedimento

Nella giornata di ieri il Vice Premier Matteo Salvini è tornato a prendere posizione in merito al meccanismo di pensionamento anticipato introdotto con la nuova legislatura.

Pubblicità

"Neanche se arriva padre Pio sulla terra rimetto la legge Fornero. Anzi sono orgoglioso che proprio oggi oltre 100mila italiani riconquistano la vita andando in pensione e i giovani iniziano a lavorare" ha dichiarato l'esponente leghista durante un proprio intervento tenutosi nella città di Como. Sulla questione ha anche aggiunto che le domande di accesso alla nuova quota 100 hanno ormai toccato le 109.579 unità, dicendosi quindi "orgoglioso di aver cominciato a smontare la Legge Fornero, restituendo in pochi anni il diritto alla vita e al lavoro a milioni di italiani".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Salvini

Pensioni anticipate Q100 e RdC: domande sospese temporaneamente per aggiornamenti

Le domande di accesso alle nuove pensioni anticipate tramite quota 100 ed al reddito di cittadinanza sono state temporaneamente messe in stand by per dare modo di aggiornare le procedure online rispetto alle novità derivanti dal passaggio parlamentare del decretone. Ne dà riscontro lo stesso Ministero del Lavoro attraverso un comunicato diffuso nella giornata di ieri, nel quale si specificano i termini della questione.

"La legge di conversione del Decreto legge n. 4/2019, approvata nei giorni scorsi dalle Camere, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Tale norma introduce delle modifiche alle disposizioni relative al Reddito e alla Pensione di cittadinanza. In attesa che venga aggiornato il modello di domanda con le ultime novità normative" spiega il testo ministeriale "è temporaneamente sospesa la possibilità di presentare le istanze online".

Pubblicità

L'OCSE boccia le nuove misure introdotte dal Governo

La presa di posizione del Vice Premier leghista citata nella prima parte di questo articolo emerge dopo che nella giornata di ieri sono giunte nuove critiche dai tecnici internazionali in merito alla quota 100 ed agli assegni di cittadinanza. Secondo i tecnici internazionali dell'OCSE, i provvedimenti risultano controproducenti perché rischiano di far aumentare l'occupazione informale e di costruire delle "trappole della povertà", mentre dall'altro lato avranno un impatto scarso sulle prospettiva di crescita economica del Paese.

Pubblicità

Per questo motivo, dall'Organizzazione internazionale si suggerisce di compiere un passo indietro, abrogando la quota 100 e mantenendo in essere il collegamento tra la data di quiescenza e l'adeguamento all'aspettativa di vita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto