È scaduto ieri, mercoledì 8 maggio 2019, il termine ultimo per inviare la propria candidatura di partecipazione al concorso per la selezione di 3000 navigator su scala nazione. Il bando di concorso era stato pubblicato lo scorso 18 aprile dall'ente Anpal. I 3000 selezionati avranno il compito di affiancare i beneficiari del reddito di cittadinanza nella loro ricerca di un lavoro. Le domande pervenute su scala nazionale ammontano a 78.788, il maggior numero di domande sono state presentate nella regione Campania (nella provincia di Napoli, le domande totali sono state pari a 6.812 e 2.457 nella città di Salerno).

esse sono pari a 13.001. Il secondo posto spetta alla regione Sicilia con 11.886, il terzo posto alla regione Lazio con 9.304. Inoltre, alla regione Campania spetta il più alto numero di posti messi a bando (471).

Conclusa la fase di presentazione delle domande, i candidati attendono indicazioni sulla prova selettiva.

Dettagli prova selettiva

Dei 78.788 mila candidati che hanno presentato domanda diventeranno navigator soltanto in 3000.

La prova selettiva consisterà in un test di 100 domande a risposta multipla con quattro opzioni di risposta. Per poter superare la prova è richiesto un punteggio minimo di 60/100 (ogni risposta esatta vale un punto, zero punti per per risposta non data e decurtazione di un punteggio pari a 0,40 punti per le risposte errata o risposta doppia). Come anticipato dal presidente dell'Anpal Mimmo Parisi, i navigator dovrebbero essere operativi entro fine del mese di giugno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Le graduatorie di merito saranno stillate dopo lo svolgimento della prova tenendo in considerazione anche il voto di laurea (e a parità di punteggio saranno collocati in una posizione più vantaggiosa i candidati di età più giovane).

Al momento, non c'è ancora una data precisa per la prova selettiva, che si svolgerà nella capitale, ma è possibile stimare che essa possa svolgersi a fine mese di maggio - metà del mese di giugno.

Nella prova i candidati dovranno rispondere a domande oltre che di cultura generale, anche di informatica, economia aziendale, logica e psicoattitudinali, sugli strumenti di intervento di politica e lavoro, oltre che argomenti sul reddito di cittadinanza, sui contratti di lavoro ed infine sulla regolamentazione del mercato del lavoro. Di ogni argomento saranno proposte 10 domande. Il contratto dei navigator selezionati sarà di collaborazione per la durata di due anni.

Lo stipendio spettante ad ogni navigator sarà di 1600 euro più 300 euro mensili per rimborso spese sostenute per svolgere la mansione (rientrano tra il rimborso spese, quelle di carburante, vitto e alloggio).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto