Ieri, 13 giugno, è stato l'ultimo giorno dei tre previsti dedicato alla prova preselettiva del concorso volto alla selezione di 2004 Direttori dei servizi generali e amministrativi (Dsga). I candidati che hanno partecipato alla prova hanno dovuto dimostrare un'adeguata preparazione di base, senza la quale sarebbe stato impossibile riuscire a dare le 100 risposte. Molti aspiranti Dsga erano assenti, avvantaggiando così coloro che hanno sostenuto la prova.

Pubblicità
Pubblicità

La partecipazione alle prove, come riferisce la Flc Cgil, è risultata essere complessivamente di circa il 33%, anche se va considerato che per percentuali ufficiali si attendono le pubblicazioni del Miur. Ogni candidato ha conosciuto il punteggio della propria prova a termine della stessa e quello di chi ha effettuato il test nello stesso giorno e nella stessa aula. Al momento, non si conosce ancora il punteggio minimo di ammissione, in quanto esso dipende anche dal numero di partecipanti alla prova.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Ad ogni modo, questo primo scoglio del concorso sarà superato da un numero di candidati pari a tre volte quello dei posti messi a disposizione su base regionale.

Punteggio per superare la preselettiva del concorso Dsga

Come detto, non è possibile fare una stima precisa del punteggio minimo previsto per accedere alla prova scritta. In alcune regioni potrebbe bastare anche un voto basso, mentre in altre potrebbe essere necessario un voto più alto: tutto dipende dai partecipanti e dai posti messi a bando.

Pubblicità

Analizzando le testimonianze dei candidati provenienti dai social e di cui scrive anche Orizzonte Scuola, si può notare che il voto medio raggiunto da molti candidati sarebbe di poco superiore ai 75 punti. Tuttavia, non mancherebbero anche voti più alti. Gli esiti dei nominativi di coloro i quali hanno superato il test saranno resi noti nella giornata di martedì 18 o al massimo mercoledì 19 giugno.

Si precisa che il punteggio raggiunto in tale prova non concorrerà alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

I candidati che supereranno la selezione avranno accesso alla seconda prova. Questa sarà scritta e suddivisa in due fasi: una prima prova in cui si dovrà rispondere a 6 domande a risposta aperta, e una seconda prova che consisterà nel risolvere un caso pratico attinente la professione di Dsga, attraverso la redazione di un atto. Il tempo massimo utile per terminare ciascuna prova sarà di 180 minuti. La prova scritta verrà considerata superata se si riesce a raggiungere un voto medio in entrambe le prove pari a 21/30.

Pubblicità

L'ultima prova prevista per la selezione dei Dsga consisterà in un colloquio orale: anche questo si supera con un punteggio minimo di 21/30.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto