Sono 84.716 gli studenti che quest'anno hanno effettuato l'iscrizione ai test di ammissione alle facoltà ad accesso programmato (lo scorso anno erano 83.127). Il maggior numero di candidati iscritti si è registrato come del resto gli altri anni alla facoltà di Medicina e Odontoiatria: infatti, essi sono pari a 68.694 (l’anno scorso, 2018, erano 67.005). Quest’anno, infatti, il ministero dell’istruzione in accordo con il ministero della salute ha ampliato la disponibilità per ulteriori 1826 posti.

Oggi 3 settembre si inizia con il primo test ad accesso programmato ovvero con quello di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua italiana (il 12 settembre ci sarà il test il lingua inglese, a sostenere tale test saranno 10.450 candidati, nel 2018 erano 7.660). Domani 4 settembre sosterranno il test i candidati di Medicina Veterinaria, il 5 settembre quelli di Architettura. Gli aspiranti docenti sosterranno il test d'accesso a Scienze della Formazione Primaria il 13 settembre. Gli ultimi a sostenere il test d'accesso ossia il 25 ottobre saranno i candidati iscritti alle Professioni Sanitarie.

I posti a disposizione

Quest'anno accademico 2019/2020 per la facoltà di Medicina e Chirurgia i posti messi a disposizione sono pari a 11.568. Alla facoltà di Veterinaria spettano 6802 posti, 1.133 posti per Odontoiatria e 759 per la facoltà di Architettura. Il test di accesso sarà strutturato come gli anni precedenti ovvero saranno proposti ai candidati 60 quesiti da rispondere in 100 minuti. Con una novità molto importante ovvero la riduzione della quantità delle domande di logica, che passano da 20 a 10, ed un aumento delle domande di cultura generale che da appena 2 dello scorso anno passeranno a 12.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Pertanto, il nuovo test di medicina, avrà 18 domande di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica, 12 domande di cultura generale e 10 di ragionamento logico.

È da precisare che ci saranno anche domande relative all’area di Cittadinanza e Costituzione. La selezione di oggi per il test di Medicina, nonostante un aumento dei posti messi a disposizione resta durissima, infatti, entrerà circa uno studente su sei.

La proporzione varia da ateneo ad ateneo, maggiore possibilità di entrata si avrà all’università la Sapienza di Roma dove ad esempio entrerà un ragazzo su 5, a Tor Vergata uno su 4. Poche le possibilità di entrare alla Federico II di Napoli dove entrerà soltanto un candidato su 8. Differenze che non riguardano solo le possibilità di entrare ma anche la spesa da sostenere per accedere al test, la quota d'iscrizione varia dai 10 euro fino ai 100 euro richiesti dall’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto