La quota 100 andrà a naturale scadenza il prossimo 31 dicembre 2021. Lo conferma il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, in un'intervista rilasciata a Radio Capital in occasione della trasmissione radiofonica 'Circo Massimo'. Le novità sulle Pensioni di quest'oggi hanno per protagonista il numero uno dell'Istituto previdenziale italiano, che nel marzo scorso è succeduto a Tito Boeri. Tridico si è detto d'accordo con il nuovo ministro dell'Economia e delle Finanze (Roberto Gualtieri), sottolineando i risparmi per le casse dello Stato derivanti dal mancato utilizzo della pensione anticipata da parte di migliaia di lavoratori.

Il capolinea di quota 100

La pensione con quota 100 è stata istituita a inizio anno dal governo M5S-Lega, su forte impulso da parte di Matteo Salvini. Fin da subito era stato evidenziato da parte dell'allora ministro dell'Economia Tria il carattere sperimentale della misura. La sperimentazione avrebbe avuto termine alla fine del 2021, lasciando la porta aperta a una possibile proroga. Nel giro di dieci mesi quella porta è stata però chiusa.

Il rischio paventato alcuni giorni fa dal 'Sole 24 Ore' potrebbe dunque diventare realtà se l'esecutivo non troverà una misura pensionistica capace di evitare lo scalone di 5 anni a partire dal 2022.

Le dichiarazioni del presidente Inps non lasciano spazio a un'interpretazione diversa. Intervistato dal giornalista Massimo Giannini, Tridico si è detto d'accordo con il ministro del MEF Roberto Gualtieri, sottolineando come sia giusto che il triennio sperimentale si concluda in maniera definitiva alla fine del 2021.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Pasquale Tridico ha, inoltre, confermato il risparmio di un miliardo, diretta conseguenza delle minori domande pervenute all'Istituto previdenziale per il pensionamento quota 100. Anziché 300 mila pensionati, al momento hanno beneficiato della pensione anticipata a 62 anni con 38 di contributi 180 mila lavoratori. Infine, il successore di Boeri ha ribadito che i risparmi derivanti da quota 100 saranno investiti per altro. L'ipotesi più credibile è il rinnovo della proroga di Opzione Donna e dell'anticipo pensionistico (Ape).

Quota 100 non subirà modifiche nel 2020

A questo proposito, è bene ricordare che nel testo della nota di aggiornamento del Def (Documento di economia e finanza) non sia contenuto alcun cenno in relazione a quota 100, che sarà dunque mantenuta nel suo impianto originale per tutto il 2020. Dopo le ultime dichiarazioni del presidente dell'Inps Pasquale Tridico, appare lecito pensare che lo stesso sarà anche per tutto il 2021, quando l'istituto della nuova pensione anticipata vedrà terminare il periodo sperimentale di tre anni indicato nella scorsa manovra finanziaria, la prima (e ultima) dell'esecutivo gialloverde con i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto