Matteo Salvini continua a parlare di Pensioni e il lavoro durante la campagna elettorale per le elezioni Regionali in Emilia Romagna che considera fondamentali per riconquistare il Governo a livello nazionale.

Contro la legge Fornero senza se e senza ma e a favore della “stabilizzazione” delle pensioni anticipate Quota 100, che il leader della Lega vorrebbe far diventare strutturali e non più sperimentali e destinate a concludersi alla fine del 2021, come più volte ribadito da autorevoli esponenti dell’attuale Governo.

"A sinistra – ha detto Salvini a San Secondo, nel Parmense - c'è qualcuno che vorrebbe tornare alla legge Fornero, cancellando la Quota 100”.

Pensioni, Salvini continua a difendere la Quota 100

Il Carroccio è pronto a difendere le pensioni anticipate a 62 anni con 38 anni di contributi scelte nel 2019 da circa 200mila lavoratori e a cavalcare ancora l’onda del malcontento generale sulla riforma previdenziale varata nel 2011 dal Governo Monti con il sostegno della maggioranza di larghe intese che andava da Forza Italia al Partito democratico e che escludeva la Lega.

Nel 2015, furono proprio i leghisti a chiedere a raccogliere più di 500mila firme per chiedere l’abolizione della riforma Fornero.

Ma l’iniziativa, come si ricorderà, non andò a buon fine, perché i giudici della Corte Costituzionale chiamati ad esprimersi ritennero inammissibile il quesito referendario. Poi la Lega ci riprovò, invano, in Parlamento con la presentazione di diverse proposte di legge, tra cui Quota 100, che successivamente è stata varata dal Governo gialloverde diventando tra i simboli del precedente esecutivo Lega-M5S insieme al reddito di cittadinanza.

Le due misure sono state confermate in via di sperimentazione con la legge di Bilancio 2020, ma destinate a concludersi dopo un triennio salvo ulteriori proroghe così come è avvenuto, del resto, con Opzione donna e Ape social.

Per il leader leghista ‘non si può tornare alla Fornero’

“Vi do – ha detto il leader leghista - la mia parola d'onore: se provano a tornare alla legge Fornero facciamo le barricate dentro e fuori il Parlamento".

Un 'martellamento' continuo quello di Matteo Salvini sulla legge Fornero, il quale va avanti ormai da diversi anni e che nell’agenda del leader leghista sembra ritornare in primo piano negli ultimi giorni di campagna elettorale per le Regionali in Emilia Romagna. Una contesa nella quale Salvini sta mettendo la faccia personalmente ,convinto che la vittoria di queste elezioni rappresenti la chiave per tornare al Governo del Paese dopo l’esperienza interrotta bruscamente lo scorso agosto. In quel caso, in materia previdenziale, l’obiettivo leghista più volte annunciato sarebbe quello della Quota 41 per i lavoratori precoci.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!