Sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18 febbraio è stato pubblicato da parte Regione Toscana un concorso per 84 posti di assistente amministrativo a tempo indeterminato, categoria C, posizione economica iniziale C1, aperto a tutti i diplomati. Si ricorda che 4 posti sono riservati alle categorie protette, di cui all’art. 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68. La Regione Toscana ha poi pubblicato, qualche settimana fa, sempre in Gazzetta ufficiale un altro bando aperto a laureati. Tale bando, sempre a tempo indeterminato, riguarda l'assunzione di 89 funzionari amministrativi, cat.

D, posizione economica iniziale D1, con scadenza 6 marzo ore 12:00. In tal caso occorre essere in possesso di un diploma di laurea magistrale inerente l’area sociale, scientifica, umanistica.

Regione Toscana: bando per altri 84 posti di assistente amministrativo

C'è tempo fino alle ore 12:00 del 20 marzo per presentare istanza di partecipazione al concorso con modalità telematica. Per partecipare al nuovo concorso della Regione Toscana si richiede, oltre al possesso dei requisiti generali (cittadinanza italiana o dell'UE, idoneità fisica, godimento dei diritti civili e politici) anche il diploma di scuola secondaria di secondo grado (diploma di maturità).

Copia integrale del bando del concorso pubblico è disponibile sul sito internet della Regione: www.regione.toscana.it - «Amministrazione trasparente» - «Bandi di concorso».

Tre prove d'esame: preselettiva, prova scritta ed orale

Qualora il numero delle domande di partecipazione superi le 500 unità, è prevista una prova preselettiva. Le prove d’esame consistono in una prova scritta e una prova orale.

La Commissione esaminatrice può dare per la prova scritta massimo 30 punti e per la prova orale massimo 30 punti.

La prova scritta può essere svolta sotto forma di elaborato scritto e/o questionario sulle seguenti materie: elementi di diritto UE, amministrativo, costituzionale e regionale. Sono ammessi alla prova orale tutti i candidati che abbiano riportato una votazione di almeno 21/30. La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, sulle seguenti materie: elementi in materia di rapporto di lavoro alle dipendenze della PA, elementi in materia di protezione dati personali.

La prova orale si intende superata se i candidati ottengono una votazione non inferiore a 18/30. Le sedute della prova orale sono pubbliche. Una volta pubblicata la graduatoria dei vincitori, il dipendente è tenuto a permanere nella sede di prima assegnazione per un periodo non inferiore a 5 anni. Viene previsto anche un periodo di prova della durata di 4 mesi. Lo stipendio dell'assistente amministrativo è di circa 23mila euro l'anno.

Segui la nostra pagina Facebook!