Arriva il bando per l'assegnazione del bonus di 500 euro varato dalla Regione Lombardia per le famiglie più deboli, da non confondere con le indennità messe a disposizione dal Governo Conte con il decreto "Cura Italia" del 17 marzo 2020 per le partite Iva, sospensione dei mutui e indennità per le famiglie con figli fino ai 12 anni. La Manovra in Regione, infatti, prevede un aiuto per il pagamento delle rate del mutuo una tantum per 500 euro (dunque una situazione diversa dalla sospensione dei mutui) oppure per l'acquisto di apparecchiature tecnologiche necessarie ai ragazzi per seguire la Scuola a distanza.

In entrambi i casi si tratta di contributi che non si dovranno restituire perché sono a fondo perduto.

Bando bonus 500 euro apparecchiature scuola o rate mutui: chi può presentare domanda

Lo stanziamento previsto nel bando della Regione Lombardia per il bonus di 500 euro per la scuola a distanza o per il pagamento delle rate dei mutui ha una dote di 16 milioni e mezzo e mira a sostenere le famiglie in temporanea difficoltà con il pagamento. In merito al contributo di 500 euro per il pagamento delle rate dei mutui è necessario che il prestito sia inerente all'acquisto della prima casa e che nel nucleo familiare viva almeno un figlio fino ai 16 anni. Per poter richiedere il contributo è necessario presentare, insieme alla relativa domanda, la quietanza di pagamento delle rate del mutuo relativa all'anno 2020.

Bando Regione Lombardia scuola e mutui: i requisiti

Nel caso dell'altra indennità del bando, il bonus di 500 euro a favore della scuola a distanza, il contributo spetta a favore delle famiglie con figli studenti tra i 6 ed i 16 anni. Il bonus va a finanziare acquisti di apparecchiature tecnologiche per consentire agli studenti, che non possono permettersi un computer, di poter seguire le lezioni ed i corsi a distanza durante il periodo di chiusura delle scuole stesse per l'emergenza sanitaria.

In questo caso, l'acquisto di apparecchiature tecnologiche deve essere avvenuto successivamente alla data del 23 febbraio 2020, riferita alla prima ordinanza firmata da Roberto Speranza, Ministro della Salute e da Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia per la chiusura delle scuole, dei nidi e di tutti i servizi educativi.

Bonus scuola e mutui di 500 euro: presentazione domanda online

Sia per il bonus di 500 euro per il pagamento delle rate dei mutui che per quello dell'acquisto di apparecchiature tecnologiche, la Regione Lombardia dispone che possano beneficiarne le famiglie che, in rapporto all'indice Isee, abbiano un reddito che non superi i 30 mila euro all'anno. Potranno presentare domanda online del bonus per il contributo delle rate sui mutui o per l'acquisto di personal computer sia i lavoratori dipendenti che abbiano subito la riduzione della retribuzione del 20%, che i liberi professionisti che possano certificare una perdita del 30%. I due contributi non sono cumulabili tra loro. La validità delle domande presentate verrà curata dalle Aziende per la tutela della salute (Ats) della Lombardia che monitoreranno e applicheranno l'assegnazione del bonus alle famiglie.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!