La Banca d'Italia, con sede a Roma, ha indetto cinque nuovi Concorsi Pubblici volti all'assunzione di 105 unità di personale da inserire in diverse figure professionali a tempo indeterminato. Gli interessati potranno inviare le domande di partecipazione entro il 7 aprile 2020.

I posti messi a concorso saranno così ripartiti:

  • 10 assistenti con orientamento nelle discipline economiche;
  • 10 assistenti con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 20 assistenti con orientamento nelle discipline statiche;
  • 25 assistenti con orientamento nel campo dell'ICT;
  • 40 vice assistente.

È consentita la partecipazione a uno solo dei concorsi, nel caso un candidato presenti più di una domanda di partecipazione, la Banca d’Italia prenderà in considerazione l’ultima candidatura ricevuta in ordine di tempo.

Requisiti concorso

Il candidato al ruolo assistente con orientamento nelle discipline economiche deve essere in possesso di una laurea triennale in una delle seguenti classi: scienze dell’economia e della gestione aziendale o economiche. Il candidato al ruolo di assistente con orientamento nelle discipline giuridiche deve essere in possesso di una laurea in scienze dei servizi giuridici o dell’amministrazione e dell’organizzazione o politiche e delle relazioni internazionali. Il candidato al ruolo di assistente con orientamento nelle discipline statistiche deve essere in possesso in statistica o matematiche o ingegneria dell’informazione o scienze e tecnologie fisiche.

Il candidato al ruolo di assistente con orientamento nel campo dell’ICT, deve essere in possesso di una laurea tecnologie informatiche o ingegneria dell’informazione o statistica o matematiche o scienze e tecnologie fisiche. Il candidato al ruolo di vice assistente deve essere in possesso di diploma d’istruzione secondaria di secondo grado (maturità).

Oltre a ciò, è necessario possedere la cittadinanza italiana, il diritto di voto elettorale attivo, un’età pari o superiori ai 18 anni e l’idoneità fisica alle mansioni.

Concorso pubblico, prove concorsuali per laureati

Il concorso pubblico si svolgerà a Roma, le prove concorsuali si articoleranno in una prova scritta e in una prova orale.

La prova scritta consisterà nello svolgimento di tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi d’esame e di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica. I quesiti avranno per oggetto d’esame un caso pratico e verrà scelto dal candidato tra quesiti proposti dalla Commissione.

La durata complessiva della prova scritta verrà stabilita dalla Commissione fino a un massimo di quattro ore.

La Banca d’Italia si riserva la possibilità di sottoporre i candidati a una preselezione per titoli, per individuare 1.500 candidati da ammettere alla relativa prova scritta.

La prova orale consisterà in un colloquio sulle materie indicate nel bando e in una conversazione in lingua inglese; possono essere oggetto di colloquio l’argomento della tesi di laurea e le eventuali esperienze professionali maturate.

I risultati delle prove concorsuali, con l’indicazione dell’eventuale ammissione alla prova orale e della data di convocazione, verranno rese disponibili esclusivamente sul sito internet bancaditalia.it.

Selezione per diplomati

Per il concorso di vice assistente, la prova scritta consisterà in un test a risposta multipla e sarà suddiviso in 100 domande, di cui:

  • 60 quesiti saranno mirati alla verifica delle materie indicate nel bando, si potrà ottenere un punteggio massimo conseguibile di 35 punti;
  • I restanti 40 quesiti sanno finalizzati ad accertare la conoscenza della lingua inglese. Il punteggio massimo sarà di 15 punti.

Segui la nostra pagina Facebook!