Con un bando di concorso pubblicato in Gazzetta Ufficiale, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha messo a concorso borse di studio da destinare a vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, nonchè dei loro superstiti, delle vittime del dovere e dei loro superstiti, riservato a studenti universitari e di alta formazione artistica e musicale.

Caratteristiche delle borse di studio

Le borse di studio saranno assegnate in riferimento all'anno accademico 2018- 2019.

L'assegnazione delle borse sarà così ripartita:

Ciascuna borsa avrà un valore economico di 2100 euro, ma esso potrà essere aumentato nel caso in cui, a causa della mancata attribuzione di parte delle borse per mancanza di candidati idonei, dovessero esserci ulteriori disponibilità economiche.

E' opportuno specificare, inoltre, che il dieci per cento delle borse di studio previste sarà riservato a candidati con disabilità.

Una volta ricevute tutte le richieste di partecipazione, la Commissione elaborerà una graduatoria attribuendo un punteggio che terrà conto della gravità del danno subito, del reddito e del merito universitario.

A parità di punteggio, sarà privilegiato lo studente più giovane.

Requisiti di partecipazione

Per poter concorrere all'assegnazione di una delle borse di studio messe a concorso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri sarà necessario il possesso di determinati requisiti:

  • abbiano superato, per l'anno accademico di riferimento, almeno due esami, per un totale non inferiore a venti crediti, oppure conseguano la laurea o il diploma entro l'anno successivo a quello dell'ultimo esame sostenuto;
  • non siano già in possesso di un titolo di laurea specialistica, ad esclusione di coloro che siano iscritti a studi di livello superiore;
  • non possiedano più di quarant'anni di età.

Tali requisiti dovranno essere posseduti dal candidato alla scadenza del termine della presentazione delle domande di partecipazione.

Modalità di candidatura

Le domande di partecipazione potranno essere inviate entro il 19 marzo, compilando il modello di domanda allegato al bando di concorso.

Le candidature dovranno essere inviate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, oppure attraverso la posta elettronica certificata, insieme a tutta la documentazione richiesta per la partecipazione.

Per conoscere nel dettaglio i documenti da allegare e gli indirizzi a cui inviare la propria candidatura, si consiglia vivamente a tutti gli interessati di leggere il bando di concorso, reperibile sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Segui la nostra pagina Facebook!