Nella quarta Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 42 del 29 maggio 2020 della Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato un bando di concorso per la selezione di personale da inserire all'interno degli uffici del ministero della Giustizia.

In particolare sono ricercate 95 nuove risorse che saranno assunte con contratto a tempo indeterminato per il ruolo di funzionari della professionalità giuridico-pedagogica. La fascia retributiva di tale contratto è la F1, l'area funzionale è la III.

I requisiti per aderire al bando di concorso

I candidati che vogliono aderire al bando devono assicurarsi di possedere determinati requisiti sottoelencati.

  • godere dei diritti politici e civili;
  • avere la cittadinanza italiana o di uno dei paesi membri dell'Unione Europea;
  • essere idonei fisicamente a svolgere tale professione;
  • avere come titolo di studio la laurea in Giurisprudenza, Psicologia, Sociologia, Scienze Giuridiche o titoli di laurea afferenti.

Per assicurarsi di avere una laurea utile all'adesione al bando è consigliabile di consultare tutti i codici nel bando ufficiale in Gazzetta Ufficiale. Il possesso di questi titoli deve essere completo al momento dell'adesione al bando di concorso: a tal proposito l'amministrazione si riserva la facoltà di valutarne la reale acquisizione da parte degli aspiranti.

I candidati dovranno superare due prove scritte e una orale, oltre che una probabile preselettiva

Gli aspiranti funzionari della professionalità giuridico-pedagogica dovranno superare due prove scritte e una orale. Inoltre, qualora dovessero aderire più di mille candidati, si aggiungerebbe una prova preselettiva che consisterà in un test con domande a risposta multipla.

Le prove scritte verteranno sull'ordinamento penitenziario e sulla pedagogia, in particolare sui metodi e sulle strategie da adottare nel trattamento dei detenuti.

Infine nella prova orale sarà valutata anche la conoscenza nella lingua straniera, che il candidato avrà precedentemente scelto, oltre alle conoscenze pedagogiche e giuridiche.

Come presentare la domanda di iscrizione al bando

La domanda potrà essere presentata esclusivamente in via telematica, compilando il form appositamente creato sul sito ufficiale del ministero della Giustizia.

La compilazione del modulo di iscrizione potrà avvenire fino al 28 giugno 2020. I candidati potranno consultare il bando completo sia sul sito del ministero della Giustizia, sia su quello della Gazzetta Ufficiale.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!