Il Comune di Genova ha indetto un concorso pubblico, volto all'inserimento di 18 unità di personale da impiegare come funzionario per i servizi tecnici (Cat. D). Il contratto sarà a tempo pieno e indeterminato. Gli interessati potranno inviare le domande di partecipazione entro il 20 agosto 2020.

I posti messi a concorso saranno suddivisi in tre distinte graduatorie, nel dettaglio:

  • 14 posti riservati ai laureati in ingegneria civile, ingegneria edile e architettura;
  • 2 posti riservati ai laureati in ingegneria meccanica o industriale;
  • 2 posti riservati ai laureati in ingegneria elettrica.

Requisiti e modalità di invio della domanda

Il candidato al ruolo di funzionario dei servizi tecnici dovrà possedere la cittadinanza italiana o far parte di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, non avere riportato condanne penali che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.

Oltre a ciò, è necessario possedere i diritti civili e politici, non esser stati sottoposti a misure interdittive e avere un'età compresa tra i 18 e 67 anni.

Le domande di partecipazione dovranno essere effettuate esclusivamente per via telematica, collegandosi alla pagina web del Comune di Genova entro la mezzanotte di giovedì 20 agosto 2020. I candidati dovranno presentarsi il giorno fissato per l’eventuale preselezione o prova scritta muniti della seguente documentazione:

  • documento d’identità in corso di validità;
  • domanda di iscrizione stampata rilasciata dalla procedura telematica e debitamente sottoscritta;
  • ricevuta di pagamento del versamento di Euro 10,00.

Prova preselettiva e prove d’esame

Per ciascuna delle graduatoria le prove potranno essere precedute da una preselezione, che consisterà nella risoluzione di un questionario a risposta multipla.

La correzione potrà essere affidata a una società specializzata e sarà gestita con l'ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.

Ai sensi dell’art. 25 comma 9 della Legge 11/08/2014, n. 114 non sono tenuti a sostenere l’eventuale prova preselettiva i candidati di cui all’articolo 20 comma 2-bis della Legge 104/1992 (persona affetta da invalidità uguale o superiore all’80%).

Gli esami consisteranno in due prove scritte e una prova orale: le prove scritte saranno volte ad accertare il possesso delle competenze proprie della professionalità e potranno consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto e nella formazione di schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici oppure da più quesiti a risposta multipla con risposte già predefinite o da quesiti a risposta sintetica.

Mentre, nel corso della prova orale verranno accertate le conoscenze della lingua inglese e delle applicazioni informatiche Microsoft Office Professional (Word, Excel, Power Point).

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!