Sono migliaia le cattedre libere nelle scuole della Lombardia ma pochissimi i candidati per occuparle in vista delle assunzioni a tempo indeterminato e delle supplenze a partire dal prossimo settembre. Secondo i sindacati Scuola sarebbero circa 20.000 i posti vacanti nella regione, 10.000 dei quali da assegnare con le immissioni di ruolo a tempo indeterminato. Tuttavia, anche nelle classi di concorso dove ci sono più posti, mancano i candidati all'insegnamento perché le graduatorie, nelle rispettive classi di concorso, sono prossime all'esaurimento se non già azzerate. È il caso delle cattedre di materie di insegnamento delle scuole medie: con 2.000 posti da assegnare, sono poco più che 100 i docenti da immettere in ruolo.

Il restante andrà alle supplenze. Nel sostegno, invece, si farà ampio ricorso ai docenti non specializzati: sono circa 3.000 le cattedre vacanti.

Assunzioni scuola 2020/2021 da concorsi pubblici e graduatorie a esaurimento e provinciali

Di conseguenza si ricorrerà ampiamente alle supplenze anche nel 2020/2021, più dello scorso anno scolastico. Nonostante la situazione di emergenza sanitaria e la ricerca di lavoro di molti giovani laureati, si faticherà a trovare i docenti per iniziare regolarmente l'anno scolastico. Secondo l'iter delle assunzioni nella scuola, si inizierà a stabilizzare i docenti precari che hanno diritto al contratto a tempo indeterminato: delle circa 19.696 cattedre libere nell'insegnamento e nel sostegno, la metà dovrebbe essere assegnata per immettere in ruolo i docenti che ne hanno diritto ma si faticherà a trovare insegnanti candidati nelle relative classi di concorso.

Le situazioni più critiche riguardano le scuole medie: su 2.962 cattedre libere, nelle graduatorie degli ultimi concorsi pubblici svolti e delle liste dei docenti precari delle graduatorie a esaurimento (se non azzerate), sono appena un centinaio i candidati. Il restante delle cattedre vacanti sarà assegnato ai supplenti presenti nelle nuove graduatorie provinciali, prima di procedere con gli incarichi brevi e temporanei delle graduatorie di istituto.

Si cercano soprattutto supplenti per Italiano e storia e Matematica e scienze.

Scuola, assunzioni da settembre nelle graduatorie per infanzia, primaria, medie, superiori e sostegno

Secondo i dati della Cisl Scuola della regione Lombardia, delle 19.696 cattedre vacanti si potrà procedere ad occuparle al 100% dei posti disponibili per le scuole dell'infanzia e primaria, mentre per le scuole medie e superiori si arriverà a non più di 1.100 docenti immessi in ruolo.

Più marcata, in termini di supplentite, è la situazione degli insegnanti di sostegno. I posti vacanti in Lombardia assegnati dal ministero dell'Istruzione di Lucia Azzolina sono 2.962, ma nelle graduatorie degli ultimi concorsi e nelle liste provinciali dei precari i candidati sono appena una ventina. Il che significa che per l'anno scolastico 2020/2021 le cattedre andranno a docenti del sostegno che non hanno alcun titolo di specializzazione o a insegnanti provenienti dal Sud Italia che chiederanno (ed è l'eventualità che si augurano i presidi delle scuole del Nord) di poter fare supplenza.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!